vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Allarme sicurezza, soppresso il servizio navale dei carabinieri

Più informazioni su

VASTO. Il Vastese spogliato di un altro importante servizio a tutela del territorio. Altro che potenziamento degli organici delle forze dell’ordine. Il ministero da ieri ha interrotto in gran segreto il servizio navale della motovedetta dei carabinieri. Gli operatori locali e la marineria sono pronti a salire sulle barricate per difendere il loro diritto alla sicurezza e alla legalità. Indignati i cittadini chiedono al Comune di intervenire nelle sedi deputate. 
“Qualora questo grave provvedimento fosse confermato fin da ora annunciamo iniziative a tutela del territorio e della pesca”, dichiara Simone Lembo responsabile di Confesercenti. “La mancanza di un organo di controllo così importante creerebbe un danno grandissimo alla marineria e al turismo”, afferma Lembo. 
Sconcertati e infuriati i componenti della piccola pesca. “Il 6 febbraio scorso grazie all’intervento della motovedetta dei carabinieri è stato messo un freno alle continue aggressioni in mare da parte delle imbarcazione che praticano la pesca a strascico. Tre aggressioni in un mese che presto ricominceranno. Cosa dobbiamo fare in caso di nuove aggressioni?”, rimarca Ettore Primiceri, rappresentante dei pescatori che compongono la cosiddetta “piccola pesca” della riviera vastese. 
“Le decisioni del ministero sono assurde e pericolose. La riviera Vastese viene lasciata alla mercè di persone senza scrupoli. Non possiamo accettarlo. Chiediamo che i politici locali chiedano notizie in proposito e si attivino per difendere questa terra che ha diritto a vivere serenamente”, afferma Primiceri. 
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su