vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto Marina campione d'Abruzzo per il secondo anno consecutivo

Più informazioni su

MIGLIANICO. Finisce con l’esultanza sotto la parte di tribuna che ospitava i propri sostenitori la cavalcata verso il successo dei bravissimi ragazzi della juniores del Vasto Marina. Partita contro la D’Annunzio Marina sul campo neutro di Miglianico che non regala grandi colpi di scena nella prima frazione. La D’Annunzio ci prova con i contropiede del numero 11 Criscolo, molto abile spesso a procurarsi calci di punizione. D’Annunzio Marina cosi schierata: Rybel, Di Paolo, Rapacchietta, Troccola, Secil, D’Angelo, Chiappino, Tebaldi, Di Cretico, Pizzoferrato, Criscolo. Il Vasto Marina risponde al 5-3-2 avversario con un 4-4-2 che vede Benedetti tra i pali, D’Alessandro, Piermattei, Menna e Pili in difesa, Stivaletta, Serafini, D’Aiello e Riella a centrocampo e Cesario e Galiè attaccanti. Primo tempo equilibrato sostanzialmente. Nella ripresa esce fuori il Vasto Marina che in più di una occasione va vicina al goal con Pili e Cesario. I ragazzi allenati da Roberto Antonaci colpiscono anche una traversa con la D’Annunzio Marina che cerca solo di coprirsi, appare più sulle gambe e si affida alle solite ripartenze che non producono i frutti sperati. Mister Antonaci cambia rispetto all’undici iniziale D’Alessandro con Travaglini e qualche minuto dopo D’Aiello con Iammarino. Prima del fischio finale c’è tempo l’ingresso in campo di Di Giorgio al posto di Serafini e per l’espulsione del numero 3 Pili per fallo di reazione che potrebbe complicare un pò le cose ai biancorossi. Risultato che non riesce a sbloccarsi nel primo extra time. Biancorossi che si affidano al 4-3-3 con Galiè arretrato al centro alle spalle di Cesario, Riella e Di Giorgio. Solo al  7′ del secondo tempo supplementare è Cesario, grazie anche ad una indecisione difensiva, a portare in vantaggio il Vasto Marina. C’è da lottare fino alla fine con la D’Annunzio Marina che reagisce e cerca il pareggio anche sfruttando segnalazioni di falli un pò dubbie. Viene espulso tra i biancorossi anche il neo entrato Piccinini per fallo di reazione. Vasto Marina in 9 negli ultimi minuti ma al triplice fischio finale è vittoria. Secondo anno consecutivo che la Juniores del Vasto Marina si proclama campione d’Abruzzo. Grande soddisfazione per tutta la dirigenza, lo staff, mister Antonaci e l’allenatore in seconda D’Addario, il massaggiatore, il dirigente Enzo Travaglini e tutti i ragazzi che danno inizio ai festeggiamenti a suon di gavettoni e cori subito dopo la premiazione. Encomiabili questi giovani che spesso durante l’anno erano stati impegnati in doppia partita, con la prima squadra nel campionato di Eccellenza e con la juniores nel campionato di pertinenza. A festeggiarli presenti anche alcuni compagni della prima squadra che non hanno voluto far mancare il loro supporto, incoraggiandoli, elargendo a tratti consigli dagli spalti e gioendo tutti insieme alla fine.  “E’ stata un’annata di sofferenze, fino alla fine. I ragazzi anche oggi hanno accusato la fatica dell’intera annata, un po’ stanchi e siamo dovuti arrivare ai supplementari. Sulla partita abbiamo provato in tutti i modi a vincere. Era difficile perché loro erano chiusi dietro , rintanati e cercavano di sfruttare le ripartenze. Era difficile scardinarli. C’abbiamo provato più di una volta, il portiere ha fatto dei buoni interventi, abbiamo preso una traversa e diverse volte ci siamo messi in condizione di fare goal ma la palla non è voluta entrare. Poi siamo andati ai supplementari in 10 uomini, poi addirittura in 9 e stavamo pensando che sarebbero stati necessari i rigori e invece, nel momento meno pensato, abbiamo trovato il goal. Significa che ce lo meritavamo. Qualcuno ci ha premiato dall’alto, premiato la fatica e la voglia, la grinta che hanno messo in campo sempre questi ragazzi. Il goal è arrivato proprio con Cesario che lo meritava perché c’aveva provato ripetutamente. Questa è la seconda volta consecutiva che si vince, per me come mister la prima. L’organigramma rispetto allo scorso anno era diverso, squadra buona ma che ha dovuto fare rispetto al passato tanti sacrifici, dei veri e propri miracoli li chiamerei. Se l’anno scorso è stato un grande risultato quest’anno, non me ne vogliano gli altri, ma grazie a questi ragazzi lo è stato di più, considerando tutte le difficoltà in corso” afferma contento mister Antonaci dopo aver ricevuto la coppa. 
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su