vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Menna: "Abbiamo speso poco e raggiunto l'obiettivo"

Più informazioni su

VASTO. Oggi la squadra juniores giocherà a Grottammare per proseguire nel suo grande cammino, dopo la vittoria del campionato e la conferma per il secondo anno di campione d’Abruzzo. La prima squadra ha avuto il “sciogliete le righe” dopo la sofferta ma meritata salvezza. Soddisfazione da parte del direttore generale, Vincenzo Menna:
“Complimenti a questi ragazzi, in particolare agli juniores che stanno facendo benissimo e che possono continuare a far bene date le grandi potenzialità. Ci fa piacere che i nomi di alcuni già circolino sui taccuini di varie squadre, vuol dire che abbiamo ragazzi di valore e che siamo stati bravi noi come società in primis a credere in loro e portarli qui. Ragazzi che vanno solo applauditi per quello che hanno sempre dato in campo dovendo giocare due partite spesso la domenica e il lunedì e che, nonostante una partenza non brillantissima, si sono ritrovati a dover rimontare ed agguantare una preziosa vittoria in casa contro la diretta concorrente al titolo superandola sul finale. Ricordiamo che noi quest’anno mandavamo spesso in campo tanti fuoriquota. I fuoriquota rientrano dal ’93 al ’95 e noi siamo arrivati ad averne anche 6 in campo nella stessa giornata e tutti ’95. Nonostante lo scetticismo iniziale le scelte fatte si sono rivelate valide. A dimostrazione che per raggiungere determinati obiettivi nel calcio non occorre sempre spendere grandi cifre. Noi abbiamo dovuto costruire una squadra, sia giovanile che per l’Eccellenza, spendendo poco, facendo molta attenzione al bilancio, cercando di ripianare situazioni in cui erano stati sperperati soldi precedentemente. Critiche ci sono state e ci saranno sempre sul nostro operato. In questa esperienza con il Vasto Marina abbiamo commesso anche errori probabilmente, abbiamo dovuto fare scelte a volte importanti e i risultati alla fine però ci hanno ripagati del lavoro svolto. La squadra è stata costruita tardi e avendo risorse limitate e nonostante le tante difficoltà, il “miracolo” è arrivato lo stesso. Abbiamo cambiato allenatore in corso d’opera, preso altri giocatori che secondo noi ci hanno dato una mano, fatto tutto il possibile cercando però sempre di tener a mente quanto potevamo investire. Senza fare passi più lunghi della gamba. Su Mario Lemme posso dire che da parte mia non c’è rancore. Abbiamo dovuto in quel momento fare una scelta: era un cambio necessario per la situazione che si era creata per dare una scossa alla squadra. Possono succedere cose del genere ma ribadisco la stima che ho verso lui. Era al suo primo anno da allenatore, magari qualche angolo andrà smussato, ma è un bravo ragazzo e ha tutte le capacità per far bene in futuro. Un plauso anche a Roberto Antonaci che arrivato in un momento delicato ha saputo spronare la squadra. Nel calcio mercato di riparazione siamo stato attenti nel prendere dei giocatori all’altezza con la disponibilità economica che avevamo. A volte magari spendi tanto e non è detto comunque che si riesca a raggiungere l’obiettivo. Possiamo dire che è stato davvero un piccolo miracolo questa salvezza e la vittoria del campionato con la juniores. Per il prossimo anno auspico da tifoso prima di tutto e anche da addetto ai lavori che si possano unire le forse delle due società, per lo meno quelle vastesi. Sarebbe un peccato e un danno probabilmente sotto tanti punti di vista, continuare ognuna per la propria strada. Nel giro di pochi km avremmo tre squadre in Eccellenza, (Vastese 1902, Vasto Marina e San Salvo) e forse anche una quarta se il Cupello dovesse farcela. Non dimenticando poi il Real Tigre in Promozione. Se si riuscissero a concentrare in un unico progetto sforzi economici e non, sarebbe l’ideale. Partendo da un buon settore giovanile e continuando un buon lavoro unendo il potenziale per la prima squadra. Credo che per far continuare il calcio a Vasto ad un certo livello sia indispensabile questo e lo dico, ripeto, prima di tutto da tifoso dei colori biancorossi visto che parlo anche da ex giocatore. Vedremo cosa ci riserverà il futuro”. 
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su