vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto Marina: oggi con Vastogirardi per entrare tra le migliori

Più informazioni su

VASTO. La formazione juniores del Vasto Marina si prepara alla sfida di oggi contro il Vastogirardi, ultima partita del triangolare valevole per accedere ai quarti delle fasi nazionali. Solo una vittoria porterebbe Galiè e compagni dritti allo scontro nella fase successiva tra la vincente di Lazio e Sardegna. La partita inizierà alle ore 15.30 e si giocherà allo stadio Aragona. Rimandato per motivi metereologici (prevista pioggia durante tutta la giornata di domani) sullo stesso terreno di gioco il quadrangolare studentesco per il 50° anniversario dell’Istituto Industriale “E. Mattei”. Fattore casa che può servire da stimolo ai vastesi. Se dovesse arrivare una vittoria la formazione del Vasto Marina risulterebbe tra le migliori otto a livello nazionale, lustro per la città e motivo di orgoglio e grande soddisfazione per i ragazzi che hanno fatto durante l’anno enormi sacrifici.  Vastogirardi formazione ostica. Esattamente come per il Vasto Marina molti dei giovani impiegiati nella juniores hanno anche disputato il campionato di Eccellenza con la prima squadra che gli ha permesso di crescere sia sotto il profilo tecnico che mentale. 
“A Grottammare abbiamo fatto una buona partita. Rammarico per il pareggio arrivato al 90′. Tutto sommato ci sta bene anche un punto ma resta un pò l’amaro in bocca. Guardando il risultato arrivato domenica tra Vastogirardi e Grottammare noi dobbiamo vincere qui in casa domani per passare il turno direttamente. Nel Vastogirardi conosco bene il mister, Marco Palazzo. Bravissimo ragazzo e buon allenatore. Sono già anni che allena e fa bene anche con la prima squadra lì. E’ un piacere incontrare una persona che mi ha sempre stimato e per cui la stima è reciproca. Spero però anche di batterlo. Sinceramente nelle ultime due partite abbiamo mollato un pochino rispetto a quello che i miei ragazzi hanno fatto vedere nell’arco del campionato. Ci può anche stare, bisogna ringraziarli per quello che hanno fatto, grandi sacrifici, qualcuno avrà fatto fin’ora 50/60 partite e in un anno è un grande traguardo. Ci siamo e ce la metteremo tutta, ci proviamo. Devono capirlo anche loro, fare un piccolo sforzo in più perchè è un’occasione che non capita spesso. Sono dei giovani che il prossimo anno non saranno più fuoriquota, è capitato quest’anno e poi non ricapiterà per loro. Quindi arrivare più in là possibile in una fase juniores nazionale resta una cosa bella da poter raccontare. Squalificato il solo Carusi. Dispiace perchè ha avuto un’annata un pò particolare. Nell’occasione dell’espulsione a Grottammare forse un pò esagerato l’arbitro. Devo spendere due parole in favore del ragazzo. Noi eravamo lì a due passi e non abbiamo sentito nulla, il guardalinee a due metri nemmeno e l’arbitro che era a 50 metri dice di aver sentito qualcosa di sbagliato. Io credo nella buona fede del ragazzo che dice di non aver detto nulla. Ma il direttore di gara già in precedenza quando ci eravamo lamentati su un fallo su Riella si era rivolto a lui dicendo di smetterla, probabilmente, se lo sarà legato al dito e alla prima occasione anche non così evidente l’ha fatto. Per il resto saremo sempre “contati” ma cercheremo ripeto di vincere. Sperando anche di finire in 11 visto che le ultime partite abbiamo avuto sempre qualche espulsione. Ma può capitare perchè arrivi stanco, le gambe non girano più come devono e può venire più semplice perder il controllo anche per la posta in palio importante per loro” afferma l’allenatore Roberto Antonaci. 
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su