vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Marconato, i vastesi e il Super Eight nelle parole di Marazza

Più informazioni su

VASTO. Massimo Marconato vestirà la maglia del Borrello insieme ad un altro ex Pro Vasto, Antonio Mottola. Il portiere che nella passata stagione ha vestito per un periodo la maglia della vastese 1902 ha ben figurato anche in estate nel Super Eight di beach soccer, vincendo con la sua squadra, la Lazio, il torneo. A parlare di lui, della vittoria e della manifestazione di calcio sulla sabbia il giocatore laziale Gianluca Marazza, ex giocatore delle giovanili delle Roma e per 4 anni alla Ternana prima di approdare nei campionati di Eccellenza e Promozione laziali:
“Avete vinto lo scudetto come Lazio beach soccer. All’inizio pensavi di poter raggiungere questo traguardo o quali squadre temevi di più dopo la prima tappa di Vasto?”.
“All’ inizio pensavo che noi eravamo una squadra molto valida ma non conoscevo il livello del torneo! Sapevo che la Roma era la squadra più competitiva ed era sicuramente quella da battere, avendo giocatori di calibro internazionale! Ma una volta entrati nel vivo del campionato abbiamo visto che potevamo vincere!”.
“Serie A più bella e competitiva del Super Eight o emozioni e livello di gioco alto anche in questa competizione, visto che tu le hai giocate entrambe?”.
“Ho giocato sia in serie A che in nazionale che Super Eight e devo dire che se il Super Eight continua a lavorare ed a organizzare così come ha fatto quest’ anno supererà di gran lunga la seria A e molte squadre passeranno a questa competizione. La serie A è sempre la serie A solamente perchè riconosciuta dalla Figc ma ci sono troppe persone che guardano solo i loro interessi e non il benestare delle squadre e convocazioni fatte non per merito ma per altri discorsi..”.
“Eri venuto a Vasto quindi già in passato con la serie A. Come ti sei trovato e quali emozioni ti regala giocare a questo sport. La differenza secondo te con il calcio ad 11, visto che giochi anche lì”.
“Giocando anche a calcio a 11 diciamo che sono abituato a giocare a contatto con la gente ma il beach soccer regala grandissime emozioni, uno sport estivo che sta prendendo sempre più piede a livello nazionale. Io sono molto entusiasta nel giocarci e spero di continuare più a lungo possibile”.
“Molti vastesi in gara quest’anno con varie squadre. Triglione, Luongo, Vino, Muratore, Napolitano con l’Udinese, Di Giacomo con l’Inter, Marconato con la tua Lazio. Una parola su loro, in particolar modo sul tuo portiere”.
“Ho avuto modo di scontrarmi spesso con molti giocatori vastesi. Hanno dimostrato di essere molto validi tutti! Posso spendere due parole di più su Massimo Marconato. Una persona splendida, un professionista e un giocatore di altissimo livello. Era il secondo anno per lui di beach soccer ma sembrava un veterano!!!”.
“Hai giocato anche il Mundialito. Quanto è stato importante confrontarti con altre squadre internazionali”.
“Giocare il Mundialito è stata una bellissima esperienza. Siamo stati invitati a Scoglitti e abbiamo partecipato con l’intenzione di fare una bella figura e possibilmente vincerlo. Peccato per la finale! Ci siamo misurati con squadre straniere e devo dire che noi e gli altri giocatori italiani, compresi i vastesi, ci siamo comportati alla grande!”.
“Sei stato uno degli uomini importanti per la vittoria contro l’Udinese stracolma di vastesi. Due goal in quella partita. Goal importanti visto che l’Udinese poi si è dimostrata squadra in gamba arrivando terza alla fine del torneo. Come hai trovato l’Udinese come team? Il tuo goal più bello o importante in questa competizione”.
“Quest’ anno a livello personale potevo fare meglio e dei 7 gol stagionali , 2 sono stati proprio contro l’Udinese dei tanti vastesi..Abbiamo trovato un avversario tosto, di corsa, e non è stato facile batterli. Mi hanno sorpreso molto ma poi alla lunga abbiamo avuto la meglio! Penso che sia giusto il piazzamento al terzo posto per l’Udinese, veramente bella squadra! Il mio gol più bello è stato nel Mundialito proprio in finale con la Roma. Segnare a Salgueiro non è mai facile!”.
“A Vasto il Genova Beach Soccer si è dichiarato scherzosamente la squadra più simpatica fuori dal campo o per lo meno attiva. A Lignano l’Inter di Di Giacomo ha detto di aver vinto lei fuori dal campo, aiuto essenziale nelle organizzazioni delle serate, e soprattutto divertimento semplice e genuino mentre altri si davano a brindisi. A Ostia e a Viareggio? Sei d’accordo Inter e Genova o pensi che la Lazio o altre squadre abbiano “vinto” fuori dal campo?”.
“Confermo le dichiarazioni. Fuori dal campo non siamo noi i vincitori ma credo che i vastesi (Udinese) siano stati i veri vincitori.. un gran bel gruppo, troppo simpatici!”. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su