vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Terza edizione “Tra le Ruelle de lù Paes” due giorni di folklore ed enogastronomia

Più informazioni su

SCERNI. L’11 e il 12 agosto, nel cuore del centro storico di Scerni, torna  la terza edizione del Percorso Eno-gastronomico “Tra le Ruelle de lù Paes”. Evento organizzato dall’Amministrazione Comunale, dalla ProLoco e dai ristoratori locali che hanno curato e scelto i piatti tipici da preparare e presentare durante le due giorni di festa. Quest’anno il “Percorso delle Ruelle” sarà caratterizzato sia da un mercatino di oggetti tramandati sia con la presenza di diversi artigiani e locande che rievocheranno i vecchi mestieri ormai non più praticati. Invece i ristoratori e la Proloco si sono cimentati nel preparare piatti tipici dell’enogastronomia e infatti tra le tante prelibatezze è possibile degustare invece abbiamo piatti storici scernesi e pietanze tipiche come lì ‘Ndurciullun, Ciammaiche, Ventricina e panella di mais, Pallott cacio e ove, pasta alla Pecorara, Pecora alla Callara, coniglio e piccione ripieno, baccalà e tanti dolci tipici e vino. Le serate saranno inoltre allietate con diversi gruppi musicali dislocati sempre Tra le ruelle de lù paes” tra cui la presenza anche dei briganti della Maiella, Lù Marzahalle e  il gruppo di folklore Marron Glaces di Vasto.

“La manifestazione – afferma l’assessore al turismo Daniele Carlucci – vuole essere essenzialmente anche un evento turistico e culturale oltre ad essere un momento di partecipazione comunitaria. Credo che sia fondamentale far conoscere e divulgare le bellezze e la storia unitamente ai sapori e le eccellenze del nostro territorio. I Paesi del Vastese sono impregnati di storia, cultura e tradizioni popolari che bisogna far emergere e farli diventare attrazione turistica”.

“Inoltre l’organizzazione – sottolinea il presidente della Proloco Pierino Marcucci– si è cercato di mettere insieme tutte le realtà presenti affinché sia un vera e propria Festa di comunità. Infatti grazie ai ristoratori e alle varie associazioni sportive simo riusciti a creare un evento importante e caratteristico”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su