vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto Film Festival: non ci saranno grandi nomi ma l' ingresso sarà gratuito

Più informazioni su

VASTO. E’ stata presentata questa mattina nella sala dl Gonfalone del Comune di Vasto la programmazione della diciottesima edizione del Vasto Film Festival. 

“Una sfida importante per questa amministrazione –ha spiegato il sindaco di Vasto Luciano Lapenna- che organizza per la settima volta il Vasto Film Festival. Un’edizione non scontata questa poiché i problemi economici ed i bilanci non approvati hanno messo a rischio l’organizzazione. Un festival che diventa sempre più rassegna di film. Vasto ancora una volta ha voluto investire e dare un contributo al cinema. Sessantamila euro l’investimento per l’edizione 2013.

Una svolta rispetto agli anni passati . Non ci siamo voluti sottrarre nel sostegno al cinema. Un atto di amore per il cinema di qualità. Non ci saranno grandi nomi come in passato. Sarà un festival qualitativamente alto. Le parole chiave di questo festival saranno qualità e sobrietà. Il Festival diventa maggiorenne e cambia anche la sua mentalità”.

Concetto che il Direttore Artistico Vittorio Giacci sottolinea con soddisfazione coniando subito uno slogan: “Con questa edizione la domanda che ci dovrà accompagnare sarà: “cosa c’è” e non “chi c’è”. Vi saranno infatti ospiti (registi e attori) i quali presenteranno le loro opere la cui visione
costituisce la finalità primaria del Festival. Il Cinema italiano torna ad essere così protagonista, con le sue nuove produzioni e soprattutto grazie all’incontro con il pubblico vastese. Un appuntamento che vorremmo estendere per tutto l’anno dando vita ad un laboratorio permanente sul cinema e non solo durante i giorni della rassegna”.

Trenta film in programmazione, due rassegne in gara (“Un Cinema sempre più Vasto” dedicata alle nuove proposte del Cinema Italiano e “Film d’aMare” che avranno per tema storie ambientate in località marine), quattro generi italiani (giallo, commedia, spaghetti western e horror), concerti, seminari e due vincitori al termine della rassegna.

“ Questa amministrazione – ha aggiunto  l’assessore con delega alla Cultura Vincenzo Sputore – crede nel valore della cultura e il primo successo è quello di non aver adoperato tagli per la sua promozione”. Si comincia con l’omaggio al Maestro Michelangelo Antonioni con una mostra a cura del critico cinematografico Paolo Micalizzi che ripercorre la sua storia con materiale inedito.  Organizzato dalla Meta srl di Lino Olivastri, il Vasto Film Festival  cambia – con la 18esima edizione – anche le tradizionali location, da quest’anno ambientate ai Giardini del Palazzo d’Avalos, all’Arena delle Grazie e alla nuovissima Arena Bagnante, nel tratto di spiaggia libera vicino al monumento.

Paola D’Adamo   paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su