vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Soria: la Nazionale di beach soccer e la Vastese 1902

Più informazioni su

VASTO. E’ stato uno dei protagonisti dell’ottima stagione disputata dalla Nazionale italiana di beach soccer. Quarto posto al Mundialito e qualificazione agli Europei. Peccato per gli ultimi appuntamenti che ha dovuto disertare. Giuseppe Soria, attaccante prolifico attualmente in forza alla Vastese 1902, è stato il capitano della nazionale quest’anno e si è tolto belle soddisfazioni con quel gruppo di ragazzi. Tornato a casa si è subito messo sotto al servizio della squadra con cui affronterà il campionato di Eccellenza abruzzese, la Vastese 1902, e di mister Di Santo. Ieri nell’amichevole contro un altra formazione vastese, il Real Tigre, si è fatto notare oltre che per il goal realizzato dal dischetto anche per i tanti cross serviti all’altro attaccante Torres e buoni palloni buttati al centro per i compagni. Nella prima frazione nel 4-3-3 voluto da Di Santo Soria ha affiancato Antignani e Di Vito. Nella ripresa Torres e Balzano. 
“Giuseppe Soria, oggi autore del goal della vittoria, e reduce da un ottima annata con la nazionale di beach soccer, di cui sei stato anche capitano”. “Bella esperienza, bel gruppo, abbiamo provato qualche ragazzo nuovo. Siamo riusciti a fare bene sia al Mundialito che qulificandoci agli Europei dove qualcuno ha dimostrato quanto valeva e avevamo già visto nel campionato di serie A. Credo che questo fosse l’ultimo anno per me in Nazionale anche se mi è stata fatta un piccola proposta per rimanere nel gruppo ma con altre mansioni. Per il resto è andata benissimo. Soddisfatto anche se ho dovuto saltare l’ultima tappa”.
“Quest’anno, per il secondo anno consecutivo, si è giocata anche a Vasto una delle tappe del Super Eight. Hai visto qualche tuo compagno di squadra attuale, come Triglione o Cianci, giocare? Hai seguito qualche partita?”. “Purtroppo ho seguito molto poco. Anche se per me lì c’è uan grande famiglia. La squadra che ha vinto il campionato, la Lazio è la squadra che prima è stata mia per due anni e devo dire che sono contentissimo per loro. Li sento spesso, sono delle persone spettacolari e sono contento che amici miei hanno vinto il torneo”.
“Tornando al calcio a 11. L’anno scorso stagione un pò tribolata per te, nonostante tutto hai fatto bene e vinto campionato di Promozione con la squadra. Obiettivi per quest’anno?”. “Obiettivi…sicuramente riconfermare quanto di buono fatto lo scorso anno, specialmente nell’ultimo periodo. Togliendo i primi 4/5 mesi fatti male per colpie mie e non solo. Ora il gruppo è sano, serio. I ragazzi sono davvero professionali, professionisti lo diventeranno i tanti fuoriquota con il tempo. Pronti sempre a dare il massimo. Sono il più anziano della squadra e quindi dovrò dare sempre l’esempio sia negli allenamenti che in varie situazioni. Spero di non far mancare mai la mia esperienza in tutte le più disparate situazioni”. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su