vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Addio al giovane e grintoso Andrea Servi, ex talento e giocatore anche della Pro Vasto

Più informazioni su

VASTO. Ha lottato per anni sul campo da calcio difendendo con la grinta di un leone, correndo su ogni pallone ringhiando agli avversari. Ma contro la malattia nulla ha potuto il giovane Andrea Servi. Il male è stato più forte di lui e lo ha strappato non solo ai tanti tifosi, colleghi e amici che avevano condiviso bellissimi momenti insieme a lui ma anche e soprattutto alla bella moglie Eleonora e la figlia Angelica. I funerali si celebreranno domani a Monterotondo. 
Aveva solo 29 anni Andrea, romano di nascita, difensore centrale alto imponente con il suo metro e 85 e nel suo palmares si può leggere il debutto in B con la Salernitana a soli 20 anni per poi passare al Vittoria, al Giulianova, alla Sambenedettese, alla Giacomense, alla Pro Vasto, Nocerina ed Ebolitana. L’ultima stagione in Serie D con la casacca della Lupa Roma. Un lutto che ha trovato il cordoglio del presidente della società calcistica che sul sito ufficiale ella squadra scrive: “Il presidente Alberto Cerrai e tutta la Asd Lupa Roma si uniscono al cordoglio per la tragica scomparsa di Andrea Servi. La società esprime la massima vicinanza alla famiglia nelle figure della moglie Eleonora e della piccola Angelica”.
A Vasto nel 2009-2010 viene ricordato per le sue 25 presenze sul campo con la maglia biancorossa e due goal all’attivo. Due dei tre goal segnati nella sua carriera, l’altro quando vestiva la maglia della Nocerina. Tra gli ex compagni di squadra nella Pro Vasto, Giuseppe Soria e Daniele Avantaggiato che vestono ancora oggi la maglia biancorossa, oltre ai vastesi Nicola Fiore e Nicola Della Penna, centrocampisti, che hanno condiviso con lui la stagione 2009/2010. Quell’anno la squadra era allenata da Giuseppe Di Meo. Un buon rapporto anche con la tifoseria che lo ricorda con affetto. Sicuramente Andrea non smetterà di correre, lottare, difendere, ripartire, grintoso e allegro come sempre continuerà a vivere il suo “sogno” di una vita lì in cielo dove anche altri giovani talenti e sportivi come lui riposano sereni. Condoglianze alla famiglia da parte della redazione di Vastoweb.  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su