vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vandali scatenati nel quartiere di Santa Maria Maggiore

Più informazioni su

VASTO. Fine sfilata con sorpresa domenica scorsa a Vasto. Otto automobilisti che hanno assistito il corteo in costume del Toson d’oro nel raggiungere le auto per tornare a casa hanno trovato ad attenderli uno sgradito fuori programma. Qualcuno si è divertito a tagliare i pneumatici delle vetture parcheggiate. E’ accaduto a tutti quelli che hanno parcheggiato a poca distanza dall’ex mercato di via Santa Chiara, nel quartiere di Santa Maria. 
Le gomme delle auto sono state forate con un oggetto acuminato: un punteruolo, un cacciavite o forse un coltellino. I teppisti hanno infierito sulle auto danneggiando in qualche caso anche i tergicristalli e sfregiando le portiere. L’odore nauseante avvertito sull’asfalto ha rivelato che prima di andare via la banda ha deciso di usare la zona come urinatoio. E qualche residente punta il dito contro l’eccesso di alcol. “E’ tutta colpa dell’alcol”, commenta un’anziana signora facendo capolino dalla finestra. “Ogni sera qui è un tormento. Molti giovani, spesso poco più che ragazzini, si ubriacano e poi ne combinano di tutti i colori”. 
Fra le auto danneggiate domenica anche quella di un reporter. Il quartiere di San Maria Maggiore torna così tristemente alla ribalta. Un anno fa la parrocchia lanciò un sos in difesa del quartiere. Ora sono i residenti che tornano a chiedere aiuto. “Da otto anni aspettiamo la videosorveglianza e intanto i teppisti se la ridono. Non sarebbe il caso di passare dalle promesse ai fatti?”, affermano le famiglie rivolte al sindaco “tanto più che sono arrivati anche i finanziamenti ora”. Lapenna assicura che presto la videosorveglianza sarà una realtà. “Speriamo sia davvero la volta buona”, commentano i cittadini amareggiati. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su