vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Omicidio Paganelli: fra poche ore la sentenza

Più informazioni su

VASTO. E’ grande l’attesa a Vasto e San Salvo per la sentenza sull’omicidio di Albina Paganelli, 68 anni,la donna uccisa la notte del 14 agosto 2012 con più di dieci coltellate dopo essere stata derubata di 60 euro. Il giudice si pronuncerà questa mattina. 
Indagato per quel delitto è Vito Pagano, 29 anni. I difensori, gli avvocati Fiorenzo Cieri e Clementina De Virgilis da mesi sostengono che il loro cliente quella notte stesse male per colpa della droga. Felice Carabellesi e Maria Latecola, i docenti incaricati di eseguire un supplemento di perizia sulla capacità di intendere e di volere dell’imputato hanno risposto in modo affermativo.
Pagano sia la notte dell’omicidio che i giorni successivi, a loro parere, era capace di intendere. Lo studio della personalità del ragazzo avrebbe evidenziato tratti di narcisismo alternate a forti turbamenti, ma nessun disturbo permanente della personalità. In sostanza è quanto più volte sostenuto dagli avvocati Giovanni e Antonello Cerella, i legali della parte civile con i colleghi Marisa Berarducci, Giuseppe Piserchia e Andrea Chierchia che assistono i due giovani accusati in un primo momento di correità da Pagano e poi risultati estranei alla vicenda. 
Questi ultimi hanno denunciato Pagano per calunnia. Nonostante il rito abbreviato i pm Enrica Medori e Giancarlo Ciani hanno chiesto per l’imputato la condanna a 30 anni per omicidio e calunnia. Al giudice la sentenza. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su