vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Inizio campionato dolce-amaro per il Vasto Rugby Under 20

Più informazioni su

VASTO. E’ iniziata domenica scorsa con una sconfitta contro il Pescara, la stagione agonistica del Vasto Rugby Under 20. Nota positiva della giornata le due mete realizzate nella stessa partita a differenza della stagione 2012-2013 in cui se ne realizzarono cinque ma durante l’intero campionato. Autore della prima meta e ispiratore della seconda il capitano, Pierangelo D’Onofrio:  “E’ stata, dopo due anni di gioco in questa under 20, la sensazione più bella riuscire a fare una meta, mettere sette punti con la mia squadra sotto i pali che è una bella soddisfazione. La seconda meta l’abbiamo fatta in due. Ho ricevuto la palla, arrivando sulla linea di meta degli avversari sono riuscito a dare subito la palla a Cristian Capriati che è riuscito a mettere a segno altri 5 punti per noi”.
“Nel match contro il Pescara anche un altro D’Onofrio in campo, tuo fratello minore Francesco, a cui hai rivolto i complimenti a fine partita”. “In questo periodo non si era impegnato molto nel giocare a rugby, non aveva molta volontà nell’allenarsi e per la prima volta invece l’abbiamo visto con la voglia di giocare, entrare e fare bene. Appena entrato ha dimostrato di saperci fare e ha dato una bella risposta a tutti, visto che era il più piccolo”.
“La prossima partita sarà contro il Sambuceto, team molto ostico. Un appello ai tifosi che vi danno una carica particolare sempre”. “Questo è lo sport più bello. Ci vuole tanta passione per giocarci e la si va guadagnando allenandosi, provando, giocando. Io dico a tutti i ragazzi di Vasto e dintorni di venire almeno a provare e scoprire la bellezza di questo sport perchè sicuramente si divertiranno e cosa importante troveranno un gruppo alla mano e aperto a tutti, spirito amichevole sempre. Le squadre più forti quest’anno o non si sono iscritte o si sono ritirate all’ultimo, ma ci sono sempre squadre molto calibrate e competitive, tra tutte Avezzano ad esempio che già l’anno scorso ci ha dato molto filo da torcere e Sambuceto è una di queste. Domenica non sarà di certo facile contro loro”.
“L’obiettivo che l’Under 20 si pone per quest’anno”. “Sempre vincere le partite che andiamo a giocare. Indubbiamente però riuscire a vincerne almeno una migliorando le prestazioni dello scorso anno”conclude Pierangelo D’Onofrio.
Uno dei ragazzi che da pochi anni si è avvicinato a questo sport ma che lo consiglierebbe a tutti è il mediano di mischia, chiamato dalla squadra Beppiniello:  “Domenica avete giocato, perso ma disputato una buona partita contro il Pescara”. “Si abbiamo giocato una buona partita anche se sulla resistenza abbiamo lasciato a desiderare. Dobbiamo ancora migliorarci molto sotto questo aspetto. Perchè partiamo sempre molto bene ma nel secondo tempo contro squadre forti non riusciamo a mantenere il ritmo e cediamo sulla resistenza, iniziamo a perdere colpi. Sotto il profilo tecnico siamo migliorati molto, invece, rispetto all’anno scorso. Abbiamo fatto ben due mete durante la pria partita a differenza dello scorso anno che ne abbiamo fatte 5 in tutto il campionato, un gran risultato per noi per essere all’inizio della stagione”.
“Diverse le iniziative messe in atto anche nel periodo estivo per cercare di fare avvicinare altri ragazzi a questo sport”. “Il rugby è uno sport bello, combattuto, ci si diverte, è di gruppo. Siamo più “squadra” rispetto ad altri sport. Non prevale l’individualità ma è importante il gruppo, la squadra. Consiglio vivamente a tutti i ragazzi del territorio di venire a provare a giocare con noi”.
“Mesi fa si è svolto anche un corso da arbitro relativo al rugby. Avete partecipato anche voi giocatori perchè è importante conoscere le regole per poter stare e fare meglio in campo”. “Abbiamo fatto il corso che è durato due giorni. Ci sono state spiegate le regole base, il fuorigioco, quando si calcia fuori direttamente e indirettamente, le mischie e altre fasi tecniche di questo sport e siamo stati attenti a cogliere le nozioni per poi mettere in campo quanto appreso”.
“Sei un mediano di mischia. La bellezza e la difficoltà del tuo ruolo”. “E’ un bellissimo ruolo. Molto tecnico. E’ un pò il fulcro del gioco. Rappresenta il più importante punto di contatto tra la mischia e i tre quarti, e si trova costantemente inserito nel gioco. Il mediano di mischia è di solito relativamente piccolo ma ha un’ampia visione di gioco, una grande abilità nel rispondere velocemente alle situazioni di gioco e buone capacità nel gestire la palla con le mani e nei calci. Molti mediani di mischia avvertono l’arbitro di falli e infrazioni commessi dalla squadra avversaria ma da noi è più capitano che si fa sentire”.
“Dove si allena e dove gioca le partite il Vasto Rugby Under 20”. “Al campo di San Salvo Marina del Circolo Tennis San Salvo. In casa si giocherà la prossima domenica, il 27, contro il Sulmona, con l’orario che è ancora da stabilire perchè vorremmo dare la possibilità a più persone possibili di venirci a seguire. Giocare alle 12.30 vorrebbe dire perdere molti tifosi”. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su