vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Carabinieri: "In aumento i reati ma la risposta e' stata soddisfacente"

Più informazioni su

VASTO. Il 2013 si è aperto con il sequestro di cento appartamenti. Qualche giorno fa è scattato l’arresto del sesto componente della banda che il 14 dicembre 2012 avrebbe  rapinato sulla A14 il furgone portavalori della società Aquila imbracciando armi da guerra. In mezzo ci sono state  418 operazioni portate a buon fine. E’ positivo il bilancio fatto dal colonnello sull’attività dei carabinieri della Compagnia di Vasto. ” E’ stato un anno impegnativo. Complice la crisi molti reati sono aumentati, ma la risposta dei carabinieri è stata soddisfacente”, ha commentato ieri mattina il colonnello nel corso di una conferenza stampa. E a confermarlo sono i numeri.
BILANCIO .Nel 2012 su 2629 reati, sono stati individuati 403 responsabili.Nel 2013 i reati sono scesi a 2281 e i responsabili individuati sono stati 418. Ottantotto le persone arrestate nel 2012, 95 nel 2013. Nel 2012 sono state denunciate 355 persone , Il 2013 finirà fra qualche giorno ma le denunce sono già 409. In aumento purtroppo le rapine passate da 12 dello scorso anno a 18. Sei i presunti responsabili finiti in manette lo scorso anno , otto nel 2013 .In  calo le estorsioni. Triplicato il quantititativo di droga sequestrata: 5,100 chilogrammi nel 2012, 31,560 chili nel 2013. 
LE OPERAZIONI. Una delle indagini più faticose ma che ha dato grandi soddisfazioni ai carabiniri è stato l’omicidio di Michela Strever. ” Non è stato semplice risalire ad una persona che godeva della massima fiducia della vittima. Grazie al lavoro fatto dai Ris, il colpevole è stato arrestato e condannato”, ricordano il colonnello e il comandante della Compagnia di Vasto, il maggiore Giancarlo Vitiello. Ottimo il risultato ottenuto dopo la rapina sulla A14 al portavalori della società Aquila. Sei le persone finite in manette. Tante le operazioni antidroga, l’ultima in ordine di tempo è stata Car Wash. L’operazione ” Oro rosso” ha invece permesso di arrestare una banda di stranieri specializzata nel furto dei metalli e del rame in genere.
I PROBLEMI E L’APPELLO. L’incubo dei cittadini da qualche tempo sono i furti. Basta assentarsi per un funerale per trovare la casa svaligiata. I ladri agiscono a tutte le ore e portano via tutto ciò che trovano, ma soprattutto denaro contante, auto e oggetti in oro.” Il problema dei furti angoscia tutta l’Italia. A costo di sembrare ripetitivo,insisto nel chiedere la collaborazione dei cittadini. Possono diventare il migliore antifurto”,insiste il colonnello. ” Una persona che nota la luce accesa a casa del vicino quando questo è al lavoro deve avvertire il 112. Non solo può scongiurare un furto ma consentire di identificare anche l’autore. L’Arma è al servizio dei cittadini.I cittadini ci aiutino a proteggerli”, insiste l’ufficiale.  Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su