vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lettera di lamentela di un cittadino per una fogna a cielo aperto

Più informazioni su

VASTO. Lettera di lamentela di un lettore per una fogna a cielo aperto:
“Volevo segnalare a tutti i giornalisti il disagio che sto vivendo io in prima persona, i miei vicini e più in generale il mio quartiere. Sono un residente della zona  San Paolo di Vasto, vivo precisamente nelle case popolari di proprietà dell’ATER  e da due anni abbiamo problemi con una fogna lasciata aperta. Vi racconto la storia dall’inizio:

Il problema è iniziato dopo la costruzione delle nuove palazzine collocate dietro il mio palazzo, si ipotizza che la pesantezza delle ruspe abbia provocato danni ai tubi, non ne siamo certi, fatto sta che dalla nascita delle palazzine la fogna ha iniziato a strabordare e da li sono iniziati i problemi e vi lascio immaginare gli odori nauseabondi. Allora abbiamo fatto presente all’ATER il nostro disagio, loro si sono mossi facendo venire l’auto spurgo, dopo vari solleciti e dopo che noi residenti abbiamo chiamato i vigili e il medico sanitario, tutto ovviamente in tempi molto lunghi. L’auto spurgo una volta arrivato ha consigliato di richiudere la fogna  altrimenti avrebbe creato nuovamente problemi, e cosi è stato. Oggi, dopo due anni la fogna  non è stata chiusa ed è peggio di prima, abbiamo a qualche metro dai balconi un palude formato dalla merda, concedetemi la parola. 

Abbiamo disagi, tant’è che non possiamo più affacciarci al balcone, aprire le finestre per areare la casa, risalgono nei lavandini odori poco gradevoli  e vi lascio immaginare il problema nello stendere i vestiti. In molti ci siamo mobilitati in qualsiasi modo, ma è tutto uno scarica barile, visto che l’ATER ci ha mandati al Comune, il Comune alla SASI, la SASI nuovamente al Comune, non sappiamo più cosa fare e soprattutto non sappiamo a chi rivolgerci? Visto che nessuno ci da spiegazioni.
Inoltre siamo preoccupati che il problema diventi ancora più grave, si potrebbe arrivare ad avere le nostre fogne di casa tappate e che la merda della fogna risalga sopra, trovando i nostri water che strabordano di feci e magari topi, dato che nella fogna ce ne sono molti. Con l’avvicinarsi della bella stagione non oso immaginare l’odore che arriverà, noi speriamo in un inverno lungo. Avevo detto al Comune che se non avessi avuto risposte da loro mi sarei mobilitato, ed è per questo che vi scrivo inoltre siamo disposti a scrivere al giornale satirico “Striscia la notizia”, sperando che in questo modo riusciremo a trovare uno sbocco dato che ci sentiamo molto fortunati”.

redazione@vastoweb.com 

Più informazioni su