vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Favoritismi per passare gli esami: in manette il docente della D'Annunzio, Panzone. 29 indagati

Più informazioni su

PESCARA. Scossone nel mondo universitario abruzzese. La D’Annunzio finisce ancora una volta nell’occhio del ciclone. In manette Luigi Panzone, docente della Facoltà di Scienze Manageriali dell’Università G. D’Annunzio di Pescara. Il professore è stato arrestato dalla Polizia di Pescara nell’ambito di una inchiesta della Digos riguardante presunti esami irregolari.  L’accusa mossa parla di corruzione e falso ideologico.
Altri due indagati Angelo Riccardi, sindaco di Manfredonia, e Michele D’Alba, imprenditore, avrebbero dato soldi al docente per superare degli esami.
In tutto la cifra pare ammontare a 13mila euro ricevuti da D’Alba e 50mila che Riccardi aveva promesso ma non ancora dato pur di superare la prova d’esame.
Non è la prima volta che il nome del professor Panzone viene accostato a degli illeciti per favoritismi. In passato rimase coinvolto nella vicenza dell’ex sindaco di Pianella, D’Ambrosio. 
Non solo Panzone ma ben 29 gli indagati nell’inchiesta dei presunti esami comprati alla D’Annunzio che si proclama totalmente estranea ai fatti contestati.  Tra questi anche alcuni docenti che, dopo aver ricevuto pressioni da Panzone per il superamento degli esami, hanno accettato.
Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su