vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Donne nel pallone", Benedetti e Nozzi: "Importante il gemellaggio con la squadra maschile"

Più informazioni su

«Nel calcio maschile ci sono interessi da difendere. Nel calcio femminile ci sono interessi da creare». E’ la rappresentante femminile presso l’Associazione Italiana Calciatori Katia Serra a pronunciare la frase tematica del convegno che si è tenuto a Chieti Scalo, presso l’Hotel Best Western Parco Paglia, intitolato “Donne nel Pallone” e organizzato dal Chieti Calcio in collaborazione con le sorelle Giulia e Giada Di Camillo, giocatrici della Femminile Chieti. Una occasione per sancire il gemellaggio tra le due realtà sportive della città, ma soprattutto per affrontare il tema dello sviluppo di un movimento ancora troppo oscuro.
«Sono molto felice di questo gemellaggio, – ha detto Katia Serra – l’Aic crede molto nella sinergia tra calcio maschile e femminile. Dobbiamo far capire che anche noi donne abbiamo diritti. L’iniziativa editoriale “Il Calcio è donna”, attraverso le 32 storie scelte, vuole far capire proprio questo: dietro l’atleta c’è sempre una donna». Concetto che spesso viene sottovalutato: «Tutti ricorderanno il caso delle gemelle Deborah e Manuela Gheduzzi, classe 1974, giocatrici del Piacenza, che per giocare insieme agli uomini falsificarono i cartellini e ingenerarono una serie di squalifiche multiple. Fu comunque un gesto forte e coraggioso per affermare la propria identità».
“Quello del gemellaggio col Chieti maschile è un segnale importantissimo per tutto il panorama del calcio femminile. I tanti ospiti presenti hanno contribuito all’ottimo successo di questa iniziativa. Di Marzio era molto preso e interessato alla crescita del nostro movimento e ha proposto diverse iniziative da attuare con Sky e i suoi collaboratori. Dopo la giornata di ieri sono rimasta allo stesso tempo sorpresa e contenta per tutti i progetti pensati per noi. E’ stato un bel pomeriggio di sport. Anche se siamo ancora lontani anni luce da altre nazioni, credo che iniziative come queste possano fare solo che bene a tutto il movimento del calcio femminile italiano; che sia da esempio per le altre squadre!” spiega Barbara Benedetti.
“Un convengo molto interessante. Questo movimento è una ottima iniziativa per spianare un pò la via al calcio femminile. Siamo una delle poche squadre gemellate anche con il team maschile. Ospiti importanti e la stampa, che come ha sottolineato Di Marzio, svolge un ruolo importante anche per arrivare sempre più in alto, anche loro tra mille difficoltà. Spero davvero che il calcio femminile prenda sempre più piede nella nostra Nazione così come avviene in altre parti del mondo già da tempo” spiega Melissa Nozzi. 
Tanti i personaggi illustri che in forme diverse hanno partecipato al convegno come spiegato su Sportag.it (http://www.sportag.it/articolo.php?id=ART0004414): dai giornalisti presenti in sala Gianluca Di Marzio (Sky Sport) e Nicola Binda (Gazzetta dello Sport), a coloro che sono intervenuti telefonicamente in diretta, come il direttore generale della Lega Pro Francesco Ghirelli e la responsabile comunicazione della Lega stessa Gaia Simonetti. Fino ad Alessandra Borgonovo, figlia dell’indimenticato Stefano, che ha fatto recapitare una commovente lettera letta alla platea dalla giocatrice neroverde Gigi Battaglia. «Damiano Tommasi ha sempre mostrato grande sensibilità nei nostri confronti, – ha continuato Katia Serra – e spero tanto che il vento cambi. Tempo fa Aic e Aia hanno presentato un importante progetto di comunicazione, che per motivi poco chiari è ancora in stand by…». Bisogna appunto creare un interesse. Come? Ecco la proposta di Gianluca Di Marzio: «Mi sto appassionando anch’io al calcio femminile, grazie soprattutto alla rubrica ideata insieme a Giada e Giulia sul mio sito ufficiale (che si chiama, appunto, “Donne nel Pallone”, ndr). Spero di contribuire a dare più visibilità a questo sport, e proporrò a Sky di inserire risultati e classifiche dei vari campionati nel rullo costante di news che abbiamo sul canale Sky Sport 24». 
Tiziana Smargiassi e Marco Taglieri (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su