vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Finisce in manette per maltrattamenti e violenza psicologica

Più informazioni su

VASTO. La storia è talmente orrenda da lasciare increduli. Eppure è reale. Per cinque anni una donna del Vastese separata e madre di tre figli ha subito le angherie e le violenze più assurde  dal nuovo compagno , uno straniero di 50 anni. “ Botte e minacce non solo a lei ma anche alla madre ottantenne costretta a mangiare il cibo gettato nella spazzatura”, racconta il dirigente del commissariato Cesare Ciammaichella. E’ stata la polizia ieri sera ad ammanettare l’uomo davanti all’ultima minaccia. Il cinquantenne voleva portare via il figlio più piccolo della compagna.  “ La cosa drammatica è che non solo lei ma anche i bambini hanno sofferto per cinque anni. Eppure ogni volta arrivava il perdono”, si rammarica il vice questore. 
“Quest’uomo è arrivato a drogarsi davanti ai piccoli e a minacciare con un coltello puntato alla gola l’anziana di 80 anni che per paura ha avuto un attacco ischiemico”, racconta la polizia. Il nome del “mostro” viene taciuto per proteggere i minori. La polizia ha raccontato la vicenda perché traendo spunto dall’inferno della vittima Cesare Ciammaichella è tornato a lanciare un appello a tutte le donne .” Denunciate. Ribellatevi. Nessuno può permettersi di usare violenza nei vostri confronti . Noi siamo qui per proteggervi e punire abusi e maltrattamenti”.
Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)  

Più informazioni su