vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

“Antenna sul multipiano, nuovo ordine di demolizione”

Più informazioni su

VASTO. “Finalmente un nuovo, definitivo atto ufficiale da parte del settore urbanistico del comune di Vasto che da ragione in modo esemplare alla battaglia condotta da mesi dagli ambientalisti e dalle oltre 2500 firme di cittadini che al di sopra di ogni appartenenza politica e sociale hanno fatto prevalere il diritto alla salute e all’ambiente, dando fiducia a chi ha denunciato ossessivamente uno scempio urbanistico, un attacco alla salute, un attacco al diritto di vivere lontani da ambienti inquinati da ogni forma di minaccia.

 Da questa vicenda-spiega l’ambientalista Ivo Menna-  andrebbe tratto un insegnamento: in primis che la burocrazia amministrativa in tutti I suoi settori e’ fortemente inadeguata dal punto di vista professionale e culturale; che il cittadino deve controllare l’operato della amministrazione, quindi un controllo delle scelte deliberative della Giunta e del Consiglio comunale; che I consiglieri comunali non svolgono un mandato che il voto gli conferisce (certo il voto non e’ consapevole e spesso risulta dato in via clientelare e superficiale) e che non paiono  all’altezza del compito assegnato dal voto, ovvero non rispondono ai cittadini nella loro totalita’.

Solo una vera opposizione sociale che sia attento al bene pubblico puo’ incatenare e scardinare il sistema degli affari che le amministrazioni portano in modo congenito nel proprio seno e che la salute, bene primario, tutelato dalla Costituzione repubblicana, quando prende il posto degli interessi particolari è in grado di sovvertire lo stato delle cose, e quindi le oltre 2500 firme che abbiamo raccolto contro la installazione illegale e abusiva dell’antenna sul multipiano ha prodotto un risultato la cui efficacia risulta dall’ordinanza di demolizione degli uffici comunali verso la ditta di telefonia mobile Ericcson. In questa battaglia di obiettivi sensibili le nostre sollecitazioni hanno trovato disponibilità e attenzione da parte dell’assessore al settore urbanistico Luigi Masciulli e del Sindaco Lapenna.

La lotta futura che abbiamo annunciato -conclude Menna- sara’ la richiesta della rescissione del contratto di gestione tra il Comune e il gestore attuale che rivela chiaramente uno svantaggio per la comunità’ e un solo vantaggio per il privato imprenditore speculatore”.

redazione@vastoweb.com 

Più informazioni su