vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Angela Pennetta a Sport Inside parla di sport, tifosi e turismo: "Unire risorse e intenti"

Più informazioni su

VASTO. Ospite del programma Sport Inside di Agorà Music Tv, l’avvocato Angela Pennetta, incaricata da Paolo Leonzio di essere la rappresentante legale dell’Associazione Onlus Ambiente, Sport e Cultura, parla di sport e dell’importanza che riveste in collegamento con il turismo. 
“Amministrazione comunale che fa poco e nulla. Faccio un plauso a Tiziana Magnacca sindaco di San Salvo perché oltre ad amministrare al meglio la città è riuscita anche a dare la giusta collocazione e spessore allo sport grazie anche ai suoi collaboratori. In queste settimane persone appassionate di basket a Vasto mi avevano chiesto aiuto in termini di strutture. Questo perché Vasto non mette a disposizione strutture. 
Il Camp del Basket si svolgerà cosi al Poseidon Village di San Salvo, la squadra di rugby femminile ha preso il nome della città di San Salvo e sono solo alcuni esempi. Proprio anni f venne un rappresentante e giocatore a livello nazionale del rugby a fare uno stage a Vasto e gli fu data solo una parte del campo dell’Incoronata per allenarsi. Sassi e campo improponibile con i ragazzi usciti con diversi infortuni. A Vasto c’è bisogno di reinvestire nello sport. Di creare le basi per poter fare venire anche imprenditori da fuori e invogliare i locali nell’investire nelle squadre di qualsiasi sport. Io sono un appassionata di tennis. Questo sport mi ha formata a livello caratteriale. Sono combattiva, come nell’uno contro uno a tennis. E non mollo mai. Nella vita cosi come in questa causa che sto prendendo a cuore di nome Vasto. Avevamo campionati nazionali e internazionali di beach volley e beach soccer. 
Ora abbiamo la squadra, la Vastese beach soccer, ma ci manca il campo o la voglia di fare. Manifestazioni che richiamavano tante persone e riempivano gli splendidi alberghi che abbiamo sulla riviera. Oltre poi ad animare i locali la sera. I nostri balneatori si stanno dando da fare ma è ancora troppo poco. Sono spesso lasciati soli. Avevamo le discoteche, diverse possibilità di muoverci e scelta per le serate. Ora sono ridotte al lumicino e vedo mio figlio e gli amici che si spostano se piccoli a San Salvo e se più grandi a Termoli, Lanciano e soprattutto Pescara. E questo fa rabbia. La nostra città ha delle spiagge chilometriche che pochi si possono permettere. 
Abbiamo possibilità di ospitare eventi grandiosi e invece ci riduciamo al nulla. Piuttosto che avanzare retrocediamo. Stiamo diventano una sorta di oasi dell’anziano. Bisogna investire anche nello sport. Società che vanno aiutate. Ci vogliono azioni da più parti e che società, amministrazione, tifosi si diano una mano. A riguardo sarebbe buono anche un confronto maggiore. Sono stati dati dei DASPO ultimamente che forse sono sembrati troppo “pesanti”. A volte sono i tifosi ad esagerare ma a volte anche da parte della questura viene usato un pugno troppo duro. 
Il punto da cui partire è venirsi incontro, dialogare, mettere in chiaro posizioni e azioni e soprattutto cercare di unire risorse economiche, sforzi e intenti per far risorgere Vasto anche a livello sportivo. Speriamo che buone notizie arrivino anche dal calcio. Il femminile potrebbe cambiare presidente e società. Si ringrazia Tumini per quanto fatto intanto per questo sport fino ad ora” spiega Angela Pennetta.
Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su