vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Judo Club Vasto ospite di Agora' Music tv tra festa di fine anno, stage, tecniche e curiosità

Più informazioni su

VASTO. Una grande festa di chiusura  per  l’anno sportivo 2013 – 2014, ha coinvolto i ragazzi del Judo Club Vasto, diretto dal insegnante tecnico Aniello Vastola cintura nera 2° dan..
 
Il judo è uno sport non soltanto per soddisfare l’esigenze di sviluppo fisico del bambino,ha sottolineato l’insegnante tecnico  ma anche potenziare la personalità  e in particolar modo  l’interazione con gli altri, favorendo il rispetto delle regole e i valori dello sport che non devono mai venir meno. 
 
Questo il lungo elenco dei premiati cintura gialla : Moro Antonino Junior,  Argentieri Giuseppe, Baldassarre Giovanni Paolo,  Confessorre Francesco, Di Paolo Fabiana, Mancini Stefano, Neri Nicola 
 
cintura gialla/arancio: D’Aurelio Elias, Scitta Veronica, Notturno Asia, Zinni Cesare, Chiara Federico, D’Annibale Lorernzo, Dascalu Adrian, De Rosa Micaela,  Barone Elena, Di Nanno Davide, Fabri  Alberto, Lanza Alessio, Liberatore Andrea, Lombardi Michele, Napoletano Gabriele, Pavone Vincenzo, Pedale Raffaele, Ricci Angelo, Ricci Patrizio, Santarelli Elisa, cintura arancione: D’aurelio Cristian,  Autunno Emanuele,  Baldassarre Gabriele Pio, Ciarallo Niccolo’, Di Rienzo Marco Clemente ;
cintura arancio/verde : D’Adamo Lorenzo,  Maddalena Alessio, Cardarella Riccardo, Pavone Vincenzo, Rusi Jacopo, Zambianchi Francesco;
 
cintura verde: Autunno Giovanni, Saad Kaikar;
  cintura verde/blu : Centorami Pietro, D’Emilio Leonardo, Prete Sacha, Sce’ Michele, Theurillat David;
 
cintura blu/marrone: D’Adamo Michelangelo, Marino Lorenzo ;
 
cintura marrone:  Pessolano Giacomo, Marchesani Di Spalatro Angelo.
Alunni del maestro Vastola presenti anche al programma Sport Inside su Agora’ Music Tv (Giacomo, Lorenzo, Giovanni, Iacopo, Enanuele,Gabriele) dove hanno manifestato la loro voglia e passione x questo sport, scherzato con gli maestro sulle tecniche preferite e sulle modalità di allenamento che prevedono non solo tecnica ma anche una parte di gioco e sull’alimentazione. Non sono mancati momenti simpatici in cui si sono dilettati a descrivere i compagni con aggettivi e frasi o lanciare le sfide con la propria tecnica e mossa preferita. Entusiasti degli incontri e stage organizzati durante l’anno con Maddaloni. Judo come via della gentilezza, cedevolezza. 
“Ci divertiamo a giocare al gatto e topo dopo aver fatto allenamento e non aver disobbedito al maestro. Ci sono tante tecniche e mosse da imparare. Siamo solo all’inizio. Noi vorremmo farle tutte insieme invece il maestro ce le insegna pian piano come giusto che sia altrimenti non riusciremmo ad assimilarle bene. Abbiamo fatto anche stage bellissimi e fare. Questo ci aiuta a crescere anche come persone. Ad accettare la competitività e viverla però nel modo giusto, imparando anche che se si perde poi ci si rialza e combatte ancora, senza arrendersi. Il saper vincere e’ importante ma anche saper affrontare lo sconfitte lo e'”, dicono i bambini mentre sorridono e scherzano con il maestro Vastola. 
 
Prossimo appuntamento il 29 giugno ad Acqualand del Vasto per un allenamento diretto dal M°Giovanni Maddaloni  cintura  nera 7° dan su  “Regole e valori dello Sport” e successivamente ancora a Vasto presso “La grotta del Saraceno”. 
Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su