vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tasi: a San Salvo si può pagare a luglio

Più informazioni su

SAN SALVO – Il pagamento della prima rata della Tasi al Comune di San Salvo è stato prorogato di un mese. Lo ricordala giunta dopo aver preso visione del decreto legge che prevede disposizioni urgenti in materia fiscale. Il sindaco Tiziana Magnacca nel dare la notizia non ha lesinato critiche al Governo Renzi. 
“In materia fiscale non ha avuto un comportamento equo per quei Comuni che avevano da tempo deliberato le tariffe Tasi”, ha rimarcato il sindaco. “La Magnacca ha denunciato una situazione di totale  confusione.” L’esecutivo guidato da Renzi da una parte ha concesso 80 euro in busta paga ad alcune categorie di lavoratori, dall’altra ha introdotto una maggiore tassazione a carico di tutti i cittadini. Senza tener conto delle continue modifiche, il più delle volte convulse e schizzofreniche, introdotte dalla legislazione statale di riferimento”, ha annotato il sindaco.  
Non riesce a nascondere il proprio disappunto il primo cittadino di San Salvo. ” Venendo incontro alle giuste esigenze dei cittadini in un momento economico estremamente delicato e contraddistinto dalla confusione e tenendo conto delle difficoltà dei contribuenti a effettuare i pagamenti nei tempi stabiliti, il Comune ha deciso di prorogare la scadenza”. 
La prima rata della Tasi in scadenza il 16 giugno potrà essere pagata entro il 16 luglio senza l’applicazione di sanzioni e interessi. Una piccola grande agevolazione che eviterà di mandare in affanno tanti nuclei familiari costretti a fare i salti mortali per far quadrare i bilanci.” Vista la confusione che si è generata sul pagamento della tassa ,il Comune è a disposizione dei cittadini per eventuali ulteriori spiegazioni”, fa sapere l’amministrazione comunale sansalvese.
Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su