vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Provincia di Chieti, non ci saranno candidati vastesi del Pd

Più informazioni su

VASTO. Mentre la crisi economica, la deflazione, la mancanza di posti di lavoro, dovrebbero tenere impegnati tutti coloro che si occupano della cosa pubblica dal Primo Ministro all’ultimo di consiglieri comunali, in casa Pd, almeno quello della Provincia di Chieti, tiene banco, preoccupa e soprattutto occupa  tutti coloro che sono papabili ad ssere candidati alla carica di presidente della Provincia di Chieti. Questa elezione come è noto, non vedrà alle urne i cittadini, ma solo gli eletti in ambito comunale e pur se l’esito è già scontato a favore del sindaco di Lanciano Mario Pupillo candidati di bandiera dovrebbero essere espressione di tutti i comuni più grandi della Provincia per concorrere a formare una specie di mini giunta composta per l’appunto dai candidati sconfitti. Le nuove cariche non saranno retribuite e, pare, anche le spese di trasferta. Per cui l’essere amministratore provinciale dovrebbe essere, in futuro, una carica, per occupare la quale, ci si dovrebbe rimettere qualcosa di tasca propria “essere stato consigliere provinciale è stato una grossa delusione” a dichiarato il presidente del consiglio comunale di Vasto Giuseppe Forte,  al termine del suo mandato, e durante il quale assommava la doppia carica comunale e provinciale, “quindi non mi candido né sono disponibile ad essere amministratore provinciale”. Gli fanno eco secondo i gossip più ricorrenti anche altri esponenti dell’amministrazione comunale di Vasto e del territorio. I quali tutti pronti a candidarsi al consiglio regionale, o al Parlamento, concordano pienamente con il Premier Renzi, circa la inutilità dell’ente Provincia. A tutti ci permettiamo di rivolgere una domanda “Ma abolizione delle Province” come sbandierato nei programmi immediati ed ineludibili e tra le priorità del Governo non vuol dire che le amministrazioni provinciali non esistano più o è semplicemente uno dei soliti spatticci che sfociano in una presa in giro degli italiani da parte di chi li governa e li amministra?.

paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su