vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Blitz al Poliambulatorio: due arresti, una denuncia e una sospensione

Più informazioni su

MONTENERO. Due arresti, una denuncia ed una sospensione. E’ il bilancio dell’operazione condotta al poliambulatorio di Montenero di Bisaccia dai militari del Nucleo Anti Sofisticazione di Campobasso guidati dal capitano Antonio Forciniti. Coinvolti un medico e un dipendente del Poliambulatorio di Montenero di Bisaccia arrestati questa mattina. 
Dalle prime ore della mattinata, i Carabinieri del Nas di Campobasso, con il supporto dei colleghi dell’Arma territoriale stanno dando esecuzione a 2 ordinanze cautelari emesse dal Gip del Tribunale di Latino su proposta del sostituto Procuratore Luca Venturi, che hanno disposto gli arresti domiciliari per un dirigente medico responsabile del Poliambulatorio di Montenero di Bisaccia, e per un operatore tecnico con funzioni di autista, nonché la notifica di un avviso di interrogatorio a seguito di richiesta di applicazione di misura interdittiva nei confronti di altro dirigente medico specialista.
L’esecuzione delle misure restrittive giunge a conclusione di una prolungata e articolata attività di indagine avviata dai Carabinieri del Nas, che ha permesso di accertare le condotte illecite di alcuni dipendenti, i quali dopo aver timbrato la propria presenza in servizio, si allontanavano dal luogo di lavoro arbitrariamente e senza alcuna giustificazione, per dedicarsi a faccende private, causando di fatto disservizi nell’erogazione delle prestazioni da parte della struttura sanitaria pubblica.
L’attività investigativa, condotta anche con ausilio di mezzi tecnici quali intercettazioni video, nonché numerosi servizi di osservazione, controllo e pedinamenti, ha permesso di accertare, inconfutabilmente l’attività illecita posta in essere dagli indagati in danno dell’Asrem di Campobasso.
Tale servizio si inserisce e si ripropone a distanza di due anni, da similare attività investigativa, per contrastare il grave e dannoso fenomeno dell’ assenteismo nelle strutture sanitarie pubbliche che costituisce sia un grave danno economico per il comparto pubblico sia un disservizio per le prestazioni sanitarie da erogare ai cittadini.
L’operazione, partita con estrema discrezione, si è avvalsa del prezioso supporto di filmati che hanno incastrato i presunti dipendenti “infedeli”.  Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su