vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Nel vastese due frantoi su cinque non hanno aperto per lo scarso raccolto

Più informazioni su

CUPELLO. Una stagione così non la dimenticheranno gli agricoltori, non solo per le patologie che stanno assediando gli ulivi, ma anche per la quantità prodotta da quegli alberi che invece sono sani.  Due frantoi su cinque, tra Cupello e Monteodorisio hanno deciso di non aprire quest’anno a causa dello scarso raccolto. Quest’anno la perdita è di circa l’80%. Quasi 160 mila tonnellate di olive in meno, pari a 20 mila tonnellate di olio. È la fotografia scattata da Coldiretti sulla campagna olivicola in via di conclusione, penalizzata dall’anomalo andamento climatico e dall’attacco di fitopatie che hanno compromesso il raccolto di uno dei prodotti simbolo dell’agricoltura abruzzese. Lo scarso raccolto ha quindi provocato un forte calo del lavoro nei frantoi. “Non si è mai verificata una situazione di questo tipo –ha commentato un agricoltore- gli anni scorsi vendevo olio grazie alla abbondante produzione. Quest’anno invece sono riuscito ad avere l’olio per me ma neanche un litro in più”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su