vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Casalbordino e Fresa: valori e sportività nei giovani prima di tutto. Lombardozzi uomo match

Più informazioni su

CASALBORDINO. L’APD Casalbordino si gode il primato della prima squadra in Prima Categoria e anche la vittoria della squadra juniores. Una vittoria che sottolineano i dirigenti è stata frutto di tanta determinazione e cuore messo in campo. Sofferta ma ancora più bella proprio per quello e dedicata anche al “condottiero” Picciotti che compiva gli anni. 
“Una vittoria sudata fino all’ultimo secondo,una fame incredibile e una voglia di vincere che si leggeva in faccia a tutti! Non e’ stato facile ricostruire da zero una squadra juniores dopo 5 anni ma le soddisfazioni arrivano” ha scritto nel post partita sulla pagina Facebook della squadra, Simone Troiano.
“Grande soddisfazione quella che ci ha dato la squadra juniores ieri. Il calcio casalese al momento sta regalando tante goie, sia con i più giovani che con la prima squadra. Anche la partita di domenica contro il Fresa, che era prima in classifica, è stata combattuta fino alla fine. Un goal di Lombardozzi ha deciso il match che sarebbe potuto finire anche in parità. Partite giocate a viso aperto fino al triplice fischio dell’arbitro in cui tutte le squadre vogliono vincere e non pensano solo a difendersi. Della partita di domenica resta un bellissimo ricordo dei bambini scesi in campo nel pre partita. Tanti ragazzini che han dato una ventata di entusiasmo, gioia. Sono la parte bella del calcio, quella su cui si dovrebbe puntare inculcandogli i giusti valori di questo sport. Anche nel post partita è stata una festa. Il presidente del Fresa ha organizzato un terzo tempo in cui si siamo tutti insieme divertiti. Esempio concreto di sportività che dovrebbe ripetersi più spesso soprattutto in queste categorie. I nostri tifosi ci han seguito come sempre numerosi e si sono comportati egregiamente tanto che abbiamo ricevuto i complimenti anche della squadra avversaria. Ringraziamento particolare per questo positivissimo inizio di campionato va fatto a tutto lo staff dirigenziale e a tutto lo staff tecnico. Allenatori sia della prima squadra che juniores, senza dimenticare il preparatore dei portieri perchè i ragazzi stanno giocando molto bene” spiega il presidente dell’APD Casalbordino, Giuseppe Vaccaro, durante la puntata di Sport Inside in onda su Agorà Music Tv ogni lunedì sera.
“Contento di essere stato l’uomo partita, come dice il presidente, e aver permesso alla squadra di portare a casa tre punti importanti. Non segno spesso e buttarla dentro ha un sapore particolare per me. Il Fresa non era una squadra facile da battere. Hanno avuto un ottimo inizio di campionato e la partita infatti è stata combattuta fino all’ultimo. Mister Carbonelli aveva preparato al meglio la partita e siamo contenti di aver risposto bene sul campo. Con lui andiamo molto d’accordo. E’uno di noi. Sembra un giocatore aggiunto. Ci segue molto da vicino e ci ascolta, spesso proprio come un fratello maggiore. I tifosi meritano un plauso. Ci hanno trasmesso il solito calore anche in trasferta. Speriamo di continuare cosi a dare soddisfazioni al nostro pubblico e continuare a vincere. Domenica in casa vogliamo che Casalbordino resti un fortino espugnato da pochi” spiega l’autore del goal che ha portato i tre punti al Casalbordino, Simone Lombardozzi.
“Una partita che ha regalato emozioni. Noi siamo partiti più forte di quel che ci aspettavamo. Abbiamo costruito una squadra formata per lo più da giocatori del posto. Fresa è un paese piccolo e riuscire a fare una squadra composta da ragazzi prettamente del posto è una grande soddisfazione, ancora pià grande se questi ragazzi ci regalano, come stanno facendo, soddisfazioni e vittorie. Noi ci vogliamo divertire, salvare e poi tutto quello che verrà di buono e positivo lo prenderemo. Puntiamo molto sul settore giovanile, sui ragazzini. Abbiamo fatto entrare in campo nel pre partita tanti bambini delle nostre scuola calcio. Per noi è bello esser riusciti a creare tanti gruppi e con tantissimi bambini nella scuola calcio provenienti sempre da fresa e dintorni. Dimostra l’attaccamento al calcio che ha questa piccola cittadina. Su loro vogliamo puntare per il futuro. Per noi è importante far si che crescano bene e con sani valori e principi. Non ci piace se il genitore a casa chiede “Come è finita la partita?” perchè significherebbe puntare solo al risultato. Noi vogliamo che si chieda “Com’è stata la partita? Ti sei divertito? Come avete giocato?”. Ecco a noi interessa più la parte umana. Che i genitori non mettano pressione sui ragazzi come sempre più spesso avviene in questo calcio a tratti “malato”. Vogliamo che i bambini crescano pian piano, siano seguiti passo passo da istruttori e allenatori che pensano prima di tutto a farli crescere e inserire sotto il profilo umano e poi anche tecnico agonistico. Poi se qualche ragazzino si rivelerà un piccolo campioncino ben venga sarebbe la ciligiena sulla torta. Contento poi di aver condiviso il post partita con il Casalbordino domenica. E’ giusto ruggire sul campo e mettercela tutta, poi però lasciare spazio alla sportività” spiega il presidente del Fresa Calcio, Giangiacomo.  Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su