vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Operazione Adriatico. Ottantuno indagati rinviati a giudizio

Più informazioni su

VASTO.  Ottantuno imputati. Tanti sono gli indagati che il prossimo 3 febbraio compariranno davanti ai giudici del Tribunale di Vasto. Altrettanti avvocati arriveranno da tutta Italia. Il processo è l’epilogo della maxi operazione firmata dal Procuratore Distrettuale Antimafia dell’Aquila, Fausto Cardella, e i Sostituti Procuratori Antonietta Picardi e David Mancini, oltre che dal procuratore di Vasto Giancarlo Ciani a conclusione di una articolata e complessa attività di indagine delegata al Raggruppamento Operativo Speciale dei Carabinieri e condotta unitamente ai Carabinieri del Comando Provinciale di Chieti. L’operazione venne chiamata ” Adriatico”, perchè interessava tutta la costa. 

Nel mese di febbraio il giudice Giuseppe Romano Gargarella, dispose  31 ordinanze di custodia cautelare  per i delitti di “associazione di tipo mafioso, estorsione e traffico di sostanze stupefacenti”. Altre 84 persone ricevettero altrettanti avvisi di garanzia. Fondamentali furono le dichiarazioni di un collaboratore di giustizia.L’operazione impegnò i Carabinieri del Comando Provinciale di Chieti e del ROS, unitamente ai Comandi dell’Arma territorialmente competenti delle province di Napoli, Salerno, Foggia, Latina e Ascoli Piceno. 

La Direzione Nazionale Antimafia ha seguito costantemente le complesse attività investigative, anche in relazione agli inediti profili associativi mafiosi che, per la prima volta nel distretto aquilano, sono stati contestati e ritenuti sussistenti nei confronti dei principali indagati. 

Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su