vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Gli studenti dell'I.T.I.S. "E. Mattei" fanno gli auguri di Buon Natale con cartoline divertenti

Più informazioni su

VASTO. Gli studenti dell’I.T.I.S. “E. Mattei” di Vasto fanno gli auguri di Buon Natale a tutta la città con una serie di divertenti ed originali cartoline, risultato di un laboratorio di fumetto, sponsorizzato dal Progetto Giovani e dall’ARCI,  realizzato nell’ambito della tre giorni di autogestione studentesca che, oramai tradizionalmente, precede le vacanze di Natale. Il laboratorio è stato coordinato dal fumettista vastese Franco Sacchetti con l’aiuto di Andrea D’Ambrosio, membro della Consulta Giovanile ed ex alunno dell’I.T.I.S.  Nelle cartoline tanta sincera voglia di felicità e divertimento, ma anche ironia dissacrante sui luoghi comuni del Natale, percepito più che altro come una festa del consumo, e denuncia della crisi economica e sociale in cui versiamo.  Insieme ai manifesti della Campagna “Insieme contro il Vandalismo” – realizzata dagli studenti dell’ I.T.G.C. “F. Palizzi” – che proprio in questi giorni verranno affissi per le strade di Vasto, dopo il successo della recente mostra con relativa votazione nella Sala Mattioli, siamo sicuri che le cartoline di auguri contribuiranno a regalare un Natale più colorato alla città. “Gli studenti stessi mi hanno chiamato per portare nella loro scuola il Laboratorio di fumetto del Progetto Giovani, di cui avevano visto la locandina.” spiega Franco Sacchetti “ Li ringrazio per l’opportunità che mi hanno offerto poiché è stata un’esperienza davvero divertente, soprattutto se vista nel contesto delle attività alternative previste dall’autogestione e dell’atmosfera “ri-creativa” che vi si respira. In molte classi, ad esempio, gli studenti hanno lavorato per ridipingere i muri, personalizzando i loro spazi di studio attraverso la scelta e la disposizione del colore, ricreando il loro rapporto con l’ambiente ma anche con la didattica, in una prova di grande maturità e creatività. Io mi sono trovato davvero a mio agio, e con sorpresa ho trovato tantissimi ragazzi appassionati di fumetto e diverse buone matite. Gli ho parlato del romanzo grafico, del mondo del fumetto indipendente, dato che loro frequentano soprattutto i “Manga”. Insieme abbiamo realizzato degli esercizi di disegno collettivo, tra cui una variazione sul “Cadavre exquis” dei surrealisti. Infine gli ho proposto di lavorare sul tema delle cartoline di Natale, un classico dell’illustrazione, possibilmente in maniera originale, anche dissacrante, e con totale libertà di ispirazione e scelte stilistiche. I risultati sono molto interessanti, e vanno ben al di là del sorriso che le cartoline possono suscitare, perché sono capaci di aprire una finestra sulle paure e le insicurezze, ma anche sull’immaginario e i desideri di una generazione”. redazione@vastoweb.com

Più informazioni su