vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Falso allarme bomba nelle scuole: identificato l'autore

Più informazioni su

VASTO. Personale della Digos della Questura di Campobasso, in equipe con personale dal locale Gico dipendente dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza, al termine di complessi accertamenti investigativi,  riusciva ad identificare l’autore di alcune telefonate anonime, effettuate nella prima metà del mese di Gennaio da cabine pubbliche ubicate in territorio Basso Molisano e dirette all’utenza di pubblica utilità “117” della Sala Operativa del Comando Provinciale della Guardia di Finanza.
Il contenuto di dette telefonate, tra l’altro, prefigurava possibili attentati nei confronti di alcune scuole primarie ricadenti nei territori di Termoli, Vasto e Pescara.
Attesa la gravità di quanto preannunciato con le medesime, la Procura della Repubblica  di Larino delegava congiuntamente alla Digos ed al Gico l’esecuzione di complesse indagini tese a pervenire all’individuazione dell’anonimo delatore, il quale, tra l’altro, in più di una circostanza, aveva camuffato la propria voce al telefono simulando un accento maghrebino.
Grazie alle prefate attività, condotte sia con metodi tradizionali sia riscontrando i dati con ulteriori emergenze derivanti da sofisticate analisi di natura squisitamente tecnica, poste in essere in perfetta sinergia da entrambi i citati organismi di Polizia, l’autore delle telefonate veniva quindi individuato e deferito a piede libero alla stessa Autorità Giudiziaria Frentana per il reato di “Procurato allarme presso l’Autorità” ex art. 658 C.P. Si parla di un 55enne, ex commerciante di Termoli.  redazione@vastoweb.com

Più informazioni su