vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Nevica nell'Alto Vastese, ma la frana si è fermata

Più informazioni su

MONTAZZOLI – Pioggia sulla costa mista a neve e nevicate già a 700 metri. Freddo e disagi ovunque ma fortunatamente la nuova ondata di maltempo non ha aggravato la frana sulla Sp152. La montagna di fango e detriti che blocca la strada è stata imbiancata dalla neve ma il movimento franoso  sembra essersi fermato. Alla vigilia di Pasqua su incarico del sindaco di Montazzoli, Felice Novello , il geologo Andrea Venosini( sindaco di Celenza sul Trigno) e l’ingegnere Ugo Vizioli hanno compiuto un accurato sopralluogo. ” Oggi riceverò la relazione che stabilisce il danno e il da farsi”, spiega Novello. Da parte della Sasi non è ancora arrivata la risposta sulla potabilità dell’acqua. ” Dai rubinetti però ha ripreso a sgorgare acqua limpida quindi ritengo che presto i cittadini potranno tornare a bere senza paure”, è l’auspicio del primo cittadino. ” Per tranquillità aspettiamo che sia la Sasi a dare l’ok”,  dichiara il sindaco di Montazzoli. La viabilità è ancora interrotta e probabilmente la situazione resterà così per diversi giorni ancora. La strada ora è imbiancata ma sotto c’è  un fiume di terra e fango. I residenti che oggi devono tornare al lavoro hanno comunque uno sbocco per raggiungere Atessa. Più difficile la situazione per gli abitanti di Castiglione Messer Marino. Per raggiungere le fabbriche della Val di Sangro, le scuole e l’ospedale di Atessa, i pendolari sono costretti a fare percorsi lunghissimi salendo e scendendo le colline del Sinello. La situazione per il momento resta critica. Genio civile, Provincia, Sasi e i Comuni di Montazzoli e Castiglione Messer Marino lavorano senza tregua da giorni per alleviare il disagio dei residenti.          

Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su