vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

San Salvo, Triglione e Marinelli: "Tifosi uomo in più. Vincere e non fare conti"

Più informazioni su

SAN SALVO. RC Angolana e Torrese: gli ultimi “ostacoli” da superare prima di poter gioire per una qualificazione ai play off in casa US San Salvo. Dopo la vittoria contro il Vasto Marina in casa al Bucci davanti ad un pubblico numerosissimo, i biancoblu sono chiamati alla sfida contro la squadra di Città Sant’Angelo. Umore alto. I ragazzi sono carichi come sottolinea il presidente Di Vaira e l’ambiente caloroso è pronto ad accompagnare dal primo all’ultimo minuto i propri beniamini in campo con cori e incitamenti. Prevista una partenza in massa da San Salvo per la penultima partita dei biancoblu. Tifosi che non hanno mai fatto mancare il loro apporto. Anche domenica al Bucci contro i biancorossi con fumogeni, cori, striscioni hanno sostenuto la loro squadra per tutta la durata dell’incontro chiamando poi i ragazzi a fine partite sotto la zona di tribuna a loro destinata a raccogliere l’applauso meritatoe i loro consensi e spronandoli già in vista del match che si disputerà domenica. Boccone amaro è stato per i tifosi sansalvesi la chiacchierata sconfitta contro l’Angolana di Coppa che li ha eliminati dalla competizione. Amara contro la squadra pescarese anche la partita del girone d’andata disputata sul sintetico di Cupello. Un uno a zero che secondo i tifosi grida vendetta. Di sicuro sono sempre stati una componente attiva e in più rispetto a tante società che hanno visto spesso le tribune e gli stadi semivuoti.  “Ieri hanno invitato noi della squadra ad una cena. Gli Sconvolts hanno voluto far in modo di stare un pò insieme e farci conoscere da vicino anche a chi non aveva potuto abitando fuori sede durante l’anno. Un modo gioioso e carino di farci sentire per l’ennesima volta la loro vicinanza e spronarci per la partita di domenica. Sappiamo che ci sosterranno in massa e questo ad un giocatore non può che far piacere. Grazie a loro per il bel pensiero di ieri cosi come un grazie ora che ci stiamo avviando al termine della stagione va fatto a tutta la società. Dal presidente, al direttore generale che non ci ha mai fatto mancare nulla e ha usato spesso bastone e carota a seconda delle situazioni per farci rendere al meglio, agli addetti ai lavori, a chi ogni domenica ci ha aiutato nelle partite in casa e a mantenuto contatti con i tifosi, agli sponsor. Un grande grandissimo gruppo. Cosi come grandi siamo stati noi a livello di collettivo. Un gruppo composto da persone affidabili e serie e che anche fuori dal campo ha condiviso spesso bei momenti insieme. Persone con cui si è instaurata o con cui è cresciuta una amicizia che continuerà al di là del nostro destino calcistico. Ho passato una stagione positiva per quel che riguarda me personalmente. Mi sono ambientato pian piano all’inizio e ho trovato posto in prima squadra riuscendo a conquistare la fiducia del mister e anche dei tifosi che mi hanno sempre fatto sentire uno di loro e ben voluto. Unica pecca non sono riuscito mai a segnare anche se più volte ci sono andato vicino. Vorrà dire che segnerò proprio nel big match contro l’Angolana (sorride ndr). Alla fine però non sono importanti i goal per me ma le prestazioni e i risultati e noi come squadra abbiamo dimostrato di poter andare oltre le più rosee aspettative. Ora ci aspettano due scontri difficili. Noi però ormai ci crediamo. Sono otto mesi che lavoriamo duramente e seriamente e l’obiettivo è cosi vicino che non vogliamo farcelo sfuggire proprio ora. Andremo a Città Sant’Angelo a giocarcela senza timore. Stiamo bene e vogliamo chiudere in bellezza questo campionato per poi, magari, iniziare i play off ancora più carichi. Sappiamo che non sarà facile andare a fare risultato fuori e che anche l’ultima di campionato contro la Torrese non sarà una passeggiata ma noi siamo pronti alla battaglia. Ci stiamo allenando bene e il ritorno al Bucci ci ha dato ulteriori stimoli. Giocare lì davanti una tribuna gremita è sempre bello per un giocatore” spiega il difensore Carlo Triglione.
“Sarà una partita combattuta domenica. Al di là del risultato delle altre che noi non vedremo noi vogliamo conquistare sei punti e cosi farci strada da soli nei play off. Senza fare conti. I tifosi saranno la nostra arma in più. Domenica è stato bello tornare a giocare al Bucci, per me sansalvese doc, una vera e propria casa. Mi dispiace solo non aver fatto goal ma spero di poterlo fare li in casa nostra nell’ultima di campionato. Ora come ora siamo concentratissimi sulla partita di domenica contro l’Angolana. Hanno elementi di spessore ma noi come gruppo possiamo giocarcela con chiunque. All’andata finì con una sconfitta immeritata cosi come sconfitta fu ai rigori ad Ortona in Coppa. Ho dei ricordi che fanno ancora male di quella partita. Non poter giocare per un infortunio alla caviglia all’ultimo momento che poi si è rivelato più brutto del previsto facendo allungare anche i tempi di recupero. Mesi in cui ho sofferto a non stare in campo e dare il mio apporto alla squadra. Potevo anche gareggiare per i capocannonieri ma è sfumato un pò tutto a causa di quel periodo di stop. Non ho giocato in Coppa e ho messo campo in piede solo per battere il calcio di rigore. Sbagliando. Ha fatto ancora più male. Voglio quindi assolutamente ora rispondere a quella giornata no con una partita positiva in cui spero di mettere anche la firma. E se non io qualsiasi compagno pur di vincere e portare a casa i tre punti per continuare a sognare in grande. Per me sansalvese sarebbe bellissimo conquistare i play off e poi magari anche la promozione scrivendo una pagina di storia della mia città. Concentrazione, grinta e voglia di far bene si sente e si avverte nel nostro gruppo. Un ringraziamento particolare va oltre ai tifosi alla società e al direttore sportivo che ci incitano ogni giorno, loro sono parte integrante del gruppo, come direbbero i tifosi “uno di noi”. Noi ci crediamo…..” afferma il capitano Vito Marinelli.
Nel San Salvo rientreranno D’Aulerio, Ramundo e Cattenari che hanno scontato il turno di squalifica. 
Da parte dell’Angolana chiare sono state le parole del mister D’Eustacchio domenica al termine della partita e del pareggio contro il Francavilla: “La mia squadra si è espressa bene. Siamo andati in svantaggio sprecando poi tanto per recuperare. Sono contento per la bella prova dei ragazzi. Andiamo avanti e ci giocheremo i play off domenica. Abbiamo uno scontro diretto non è una partita come le altre. Dobbiamo stare concentrati, lavorare bene e proseguire per la nostra strada”. Tiziana Smargiassi (tiziansmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su