vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Problemi scolastici a San Salvo: Sel chiede di affrontarli

Più informazioni su

SAN SALVO. Il circolo di Sinistra Ecologia e Libertà di San Salvo lavora da tempo per ricucire i lembi spezzati delle sinistre sansalvesi (nonostante noi non condividiamo la politica economica, sociale e finanziaria dell’attuale compagine governativa), da quando con l’ex segretario del PD iniziammo a incontrarci insieme al Psi all’Idv e a SSD quasi tutte le settimane, all’inizio per mobilitarci contro la riapertura al traffico della piazza e poi per approfondire insieme alcune tematiche specifiche. Questi incontri furono sospesi (non per volontà nostra) e adesso accogliamo l’invito dell’attuale segretario del PD per ricominciare pazientemente a tentare di ricostruire il centrosinistra sansalvese, per lavorare e discutere su basi e punti programmatici comuni, prima, molto prima di cercare un nome condiviso, questione che al momento ci appare come l’ultimo dei problemi. Uno degli argomenti che ci piacerebbe discutere e affrontare insieme agli altri partiti del centrosinistra è quello riguardante i poli scolastici a San Salvo. A breve inizieranno i lavori necessari di adeguamento sismico delle scuole medie e 650 alunni saranno trasferiti nella sede provvisoria di via Pertini. Tanti i dubbi che ci sono rimasti e che desideriamo chiarire al riguardo, ma respingiamo l’accusa di chi afferma che non terremmo alla sicurezza, anzi: I LAVORI DI ADEGUAMENTO SISMICO VANNO REALIZZATI E TEMPESTIVAMENTE, ma vorremmo identica attenzione alla sicurezza anche nel periodo transitorio, ad esempio sulla viabilità di via Pertini in orari di fortissima affluenza degli alunni, perché non ci bastano le garanzie della sindaca quando promette che la strada sarà dotata di corretta segnaletica. Pertanto invitiamo l’assessore ai trasporti a verificare le condizioni che possano consentire l’accesso al plesso da strade alternative, a disporre il divieto di transito negli orari di apertura e chiusura e tutte le altre misure atte a evitare investimenti di pedoni in un’area che è percorsa anche da numerosi TIR e furgoni che procedono ad alta velocità.   Il circolo di Sel di San Salvo chiede anche chiarezza circa i costi e i disagi che famiglie e Comune dovranno accollarsi anche riguardo alla sistemazione della segreteria in via De Vito, nei locali dove adesso ci sarebbe la mensa per i bambini che usufruiscono del tempo pieno; non ci conforta per niente sapere che la cifra non supererà il costo del parcheggio di via Montegrappa, com’è stato infelicemente risposto dall’assessore Lippis alla nostra compagna che lo chiedeva in qualità di madre ed anche come membro della giunta del Consiglio d’Istituto del primo circolo.  Inoltre ci chiediamo come mai non sia stata valutata la possibilità dell’adeguamento delle enormi aule vuote dell’IPSIA che con un investimento simile ai costi necessari per i locali di via Pertini avrebbe consentito alla comunità di ritrovarsi un patrimonio pubblico in più senza sperperarlo in affitti a privati. A proposito del tempo pieno ci giunge notizia -da alcuni genitori- che quest’anno tale servizio, di cui avevano fatto regolare richiesta al momento dell’iscrizione dei loro figli alla classe prima della scuola primaria del secondo circolo, non sarà attivato a causa di mancanza fondi. 27 famiglie verranno private di un validissimo sostegno quale è stata la conquista del tempo pieno per San Salvo in tempi fin troppo recenti, con le inevitabili conseguenze circa l’organizzazione e il bilancio famigliare. 27 giovani famiglie, tra cui anche madri single e lavoratrici che non possono permettersi di affrontare il costo della retta delle scuole private. Sollecitiamo gli organismi preposti ad attuare atti concreti per sbloccare e intervenire su queste difficoltà affinché si possa assicurare il mantenimento del tempo pieno. 
SEL c’è e chiede ai compagni del centrosinistra di cominciare ad affrontare insieme prima di ogni altra cosa i problemi dei cittadini, poiché i loro personalismi vengono in secondo piano e ci appelliamo affinché questo gravissimo disagio trovi al più presto una soluzione.  redazione@vastoweb.com

Più informazioni su