vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il commissario del Consorzio di bonifica nel mirino della magistratura aquilana

Più informazioni su

VASTO. C’è anche il nome del commissario del Consorzio di Bonifica di Vasto, Sandro Annibali nell’elenco degli imprenditori indagati dalla procura dell’Aquila per turbativa d’asta. Con lui l’accusa abbraccia Giovanni Frattale e Danilo Taddei oltre all’ingegnere Aurelio Melaragni direttore della Gran Sasso Acqua. Indagati anche rappresentanti di Acmar, progettisti e coloro che in qualche modo hanno avuto un ruolo nell’aggiudicazione di lavori da realizzare nel capoluogo abruzzese: Alfredo Zaccaria, Pieralberto Properzi, Flavio Lombardi.
L’inchiesta della finanza riguarda «lavori di ricostruzione di infrastrutture nell’ambito urbano del centro storico» per una somma di 33 milioni. L’avvio dei lavori, di questa opera strategica, è stato preceduto da una conferenza stampa un paio di mesi fa. Il primo lotto porterà alla realizzazione di una galleria «intelligente», dentro la quale potrà camminare un tecnico per ispezionare lo stato delle reti, sotto tutto il corso principale del centro storico del capoluogo. Inevitabile lo sconcerto provocato fra i lavoratori del Consorzio già piuttosto preoccupati per il mancato ricevimento degli stipendi e che ora temono altre ripercussioni negative. Nel momento del suo insediamento Annibali si era definito un ” traghettatore”. ” Quando potremo finalmente arrivare sulla sponda della tranquillità?”,hanno chiesto questa mattina alcuni lavoratori a quei politici che hanno chiesto la testa dell’ex presidente Frabrizio Marchetti promettendo la soluzione di tutti i problemi. Paola Calvano paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su