vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Autistici: è passato emendamento

Più informazioni su

VASTO. E’ stato approvato in  XII commissione( affari sociali della Camera dei Deputati) l’emendamento di Maria Amato(PD), presentato dai capi gruppo della maggioranza,  alla proposta di legge sulle ” Disposizioni in materia di diagnosi, cura e abilitazione delle persone con disturbi dello spettro autistico e di assistenza alle famiglie” “Si introducono a questo testo che rappresenta una legge di riordino, elementi finalizzati alla sua rapida attuazione  –  spiega la parlamentare del PD –  ovvero si introducono modifiche importanti sulla la presa in carico del paziente e il sostegno alla famiglia”. Ovvero:   – il riferimento all’intesa tra stato e regioni in sede di conferenza unificata al fine di aggiornare le linee di indirizzo in applicazione dei nuovi LEA, dando alle regioni il giusto ruolo di governante
– l’aggiornamento obbligatorio triennale delle linee di indirizzo dando forza al quanto scritto nel primo articolo della legge: l’obbligo a riferirsi ai più recenti sviluppi scientifici sia nei percorsi di cura che in quelli educativi –  la verifica della erogazione dei LEA da parte del Comitato per l’attuazione dei LEA, rendendoli  così realmente obbligatori per tutte le regioni. “Questa legge fortemente attesa da associazioni di famiglie che vivono una quotidianità durissima, vuole  rispondere alle significative differenze tra i modelli di assistenza delle diverse regioni. Se pensiamo alla diagnosi precoce, alla residenzialità per gli adulti, ai programmi di inclusione scolastica e sociale, ci rendiamo conto delle gravi inadempienze che fanno sentire fortissima la solitudine delle famiglie  di fronte ai problemi.” La finalità dell’emendamento – conclude la Amato  – è di dare maggiore concretezza ad una legge apparentemente “manifesto” e condizionare le tutte le Regioni  a realizzare una adeguata risposta ai bisogni delle persone interessate dai disturbi del comportamento e delle loro famiglie. 
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su