vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Comunali 2016, possibili candidati a Vasto, Casalbordino e Scerni

Più informazioni su

VASTO. Nella prossima primavera i cittadini di Vasto, Casalbordino e Scerni si ritroveranno alle urne per l’elezione del nuovo sindaco. Manca ancora un pò di tempo, quindi, ma la campagna elettorale si avvicina e iniziano a trapelare i primi nomi dei possibili candidati per i tre comuni nel comprensorio del vastese.
A Vasto nel centrodestra, Forza Italia sembra abbandonare l’idea delle primarie lasciando posto a una coalizione di centrodestra da proporre al governo della città e puntando molto sulle “realtà civiche. Al momento i partiti che sembrano mostrare interesse alla proposta di FI sono UDC, NCD e associazione FO&PA. Sulla stessa linea vi è Giuseppe Tagliente, ex sindaco e molto vicino a FI, che nei giorni scorsi ha proposto un confronto su un eventuale programma da condividere.
Altra candidatura, ufficializzata ieri, è quella di Massimo Desiati, a sostenerlo sono anche Sigismondi (Fratelli d’Italia) e D’Alessandro (Noi con Salvini). 
Dal centrodestra viene lanciata anche una linea alternativa con la lista civica “Vasto 2.0” che vede il suo candidato nella persona di Massimiliano Zocaro: “L’obiettivo non è dividere ma unire il centro destra tout court attraverso un rinnovamento del modus operandi. Al cento del progetto non c’è la raggiunta del traguardo da primo cittadino – dichiara Zocaro – ma il bene e il futuro della mia città. Io sono di espressione popolare – sottolinea Zocaro – perché cambiare vuol dire stare accanto al cittadino e renderlo partecipe 365 giorni all’anno e non solo nel periodo di campagna elettorale”. 
M5S  affiderà come in passato agi iscritti del Movimento la scelta del candidato. Non si candideranno, poiché il regolamento non lo prevede, Castaldi, Smargiassi e Aiuto. 
Situazione complessa anche nel centrosinistra che probabilmente ricorrerà alle primarie: per il momento i possibili candidati sono Edmondo Laudazi (Abruzzo Civico) e Corrado Sabatini (Psi), mentre, per il Partito Democratico ha ufficializzato la candidatura Angelo Bucciarelli e si discutono quelle di Francesco Menna, Peppino Forte e Vincenzo Sputore.
Anche a Casalbordino sono iniziate le prime “trame” per trovare i candidati sindaci dal momento che Remo Bello, attuale primo cittadino, pare intenzionato a mettersi da parte: il più accreditato per il PD sembra essere Antinoro Piscicelli, assessore in carica nell’amministrazione uscente e persona molto stimata in paese. Il centrodestra, invece insieme con l’ex sindaco Nicola Tiberio sembra aver trovato il candidato adatto nella persona di Filippo Marinucci, medico presso l’ospedale San Pio di Vasto. 
A Scerni, invece, per adesso l’unico autocandidato è Corrado Squadrone che con la sua lista civica propone “un’inversione di tendenza” all’attuale amministrazione. Per il resto i partiti ancora non si esprimono. L’attuale Amministrazione mantiene il massimo riserbo: “La nostra compagine amministrativa – afferma il sindaco Giusppe Pomponio – è impegnata a portare avanti diversi progetti e lavorerà per la continuità amministrativa proponendo sicuramente una lista civica composta da personalità competenti e responsabili”.
Parecchi i nomi degli eventuali candidati per le comunali 2016 che i cittadini di Vasto, Casalbordino e Scerni sentono nominare e sui quali iniziano ad esprimere i loro pareri. Possibili candidature, quindi, possibili primarie ed eventuali coalizioni all’interno dei vari schieramenti, liste civiche, susseguirsi di nomi e proposte in continua rielaborazione: tutti segni di un comprensorio, quello vastese, che tra meno di un anno si appresta ad accorrere alle urne per l’elezione del primo cittadino.
redazione@vastoweb.com

Più informazioni su