vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Via Istonia, sindaco e cittadini in strada per chiedere l'intervento della provincia

Più informazioni su

CUPELLO. Questa mattina il sindaco di Cupello, Manuele Marcovecchio, insieme ad alcuni assessori, consiglieri comunali e diversi cittadini, ha percorso  una parte di via Istonia, quella più dissestata, per evidenziare i punti più critici della strada. Da tempo il primo cittadino chiede l’intervento della provincia per risolvere le criticità, ma finora nulla è cambiato. A sostenere il sindaco nell’appello alla provincia c’erano anche i cittadini, ma soprattutto residenti. “
”Da quasi quattro anni –spiega Giuseppe Di Filippo- abbiamo la strada in queste condizioni. Abbiamo inviato anche una lettera a Enrico Di Giuseppantonio, quando era presidente della provincia, per chiedere di risolvere il problema, ma nonostante le 200 firme raccolte, a testimonianza dei numerosi residenti, l’ex presidente ha mostrato solo interesse alla questione, ma non ha provveduto con alcun intervento. La Provincia nel tassar è sempre presente , ma quando bisogna sanare i problemi dei cittadini è sorda. Succede un po’ come per Equitalia, a riscuotere sono bravi ad erogare no. La protesta di questa mattina vuole mettere in evidenza la pericolosità di via Istonia. Finora, fortunatamente non ci sono stati incidenti”. 
“Il rumore in questa strada –aggiunge una signora- è insopportabile, non solo per chi vive sul fronte strada, ma anche per chi sta dietro dove si sentono boati 24 ore su 24. Non c’è pace e in estate non possiamo tenere le finestre aperte”. 
“Questa via collega Vasto a molti comuni dell’alto vastese –aggiunge il geometra Antonio Mastronardi- ed è molto trafficata, vi transitano oltre 80 autobus al giorno. A causa del passaggio dei mezzi pesanti si è formato un avvallamento di 40-50 centimetri al di sotto del livello della strada. La scarsa illuminazione, poi, peggiora il transito la sera, soprattutto per chi non conosce lo stato dell’arteria”. 
“Siamo decisi –conclude Giuseppe Di Filippo- la popolazione è stufa. La provincia sta intervenendo su tutto il territorio e non si può trascurare una via che attraversa il centro abitato . Vorremmo avere qualche risposta altrimenti chiudiamo la strada con un blocco pacifico ad oltranza”.
paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su