vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sicurezza, Maria Amato invita le Istituzioni a "tastare" il territorio

Più informazioni su

PALMOLI. La presenza dello Stato e la certezza di una maggiore attenzione. E’ quanto è stato assicurato ieri alla popolazione del Vastese dalle Istituzioni. E’ stata invocata una sicurezza partecipata e garantite iniziative per rendere le aree interne del Vastese più sicure. Ieri mattina dal summit sulla sicurezza che si è tenuto nel castello marchesale di Palmoli è emersa la consapevolezza della fragilità e vulnerabilità di un territorio ma anche la volontà di proteggerlo. Nel piccolo comune del Vastese sono arrivati il prefetto di Chieti Antonio Corona, il questore Vincenzo Feltrinelli, il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Calabrò, il parlamentare del Pd Maria Amato e i sindaci del Medio vastese. A fare gli onori di casa è stato il sindaco di Palmoli, Giuseppe Masciulli. Si è discusso soprattuto di un argomento che per la popolazione del Vastese abituata a stare con le porte aperte è divenuto un vero e proprio incubo, i furti in appartamento.  

L’elenco dei furti nelle abitazioni è lungo. I raid non hanno risparmiato Lentella, Carpineto Sinello, Casalanguida, Carunchio, Celenza sul Trigno, Fresagrandinaria e Palmoli. Due settimane fa è stata rubata un’auto all’ingresso di Fresagrandinaria da un giovane che ha finto di stare male. Domenica mattina è stato aggredito il fratello dell’edicolante di Cupello in piazza Garibaldi. Il giorno successivo a San Salvo, due giovani in moto hanno portato via la borsa con 27.500 euro ad una commerciante dopo averla colpita. E intanto le caserme si sono state svuotate. L’organico dei carabinieri a San Salvo dovrebbe essere adeguato, ma altrove la situazione è ancora critica. 

“Lavorare insieme è la via giusta”, ha detto il deputato del Pd, Maria Amato. “Chi subisce un furto diventa fragile. La percezione della sicurezza crolla. Cinque furti in una piccola realtà in proporzione sono davvero tanti. Io sono stata e resto una scout. Sono convinta che la strada entra di piedi. E’ solo tastando un terreno che puoi renderlo fertile. Vivendo questo territorio e tracciando la strada che si possono trovare soluzioni. Occorrono azioni di sponda”, ha dichiarato la parlamentare. L’intervento dei sindaci ha avuto un comune denominatore. La preoccupazione di una popolazione “sana” davanti ad un problema fino a qualche tempo fa sconosciuto. “Non siamo abituati a quello che accade”, ha detto il padrone di casa Giuseppe Masciulli. Lo ha ripetuto più volte il collega di Lentella, Carlo Moro.Stati d’animo e preoccupazioni che il prefetto Corona ha ascoltato garantendo azioni a livello sociale per diverse aree territoriali.

paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su