vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Match ad "alta tensione" tra San Salvo e Paterno, i marsicani fanno loro l'intera posta in palio

Più informazioni su

SAN SALVO. Match ad “alta tensione” tra San Salvo e Paterno. Un match che si preannunciava teso agonisticamente perchè entrambe le formazioni cercavano i tre punti e cosi è stato.  Prima dell’inizio del match consegnata una targa ricordo alla famiglia Stella e osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittima della Francia. 
La prima vera azione da goal arriva al 27′ del primo tempo: Di Pietro pesca Marinelli che da dentro l’area di rigore tenta il pallonetto. Intervento provvidenziale del giovane portiere del Paterno Di Girolamo.  Al 35′ bolide da fuori area di Triglione che Di Girolamo para in due tempi.  Ancora San Salvo: pennellata di Antenucci da calcio di punizione, vola Di Girolamo che ci mette una pezza. Al 48′ però arriva il goal del Paterno. Calcio di punizione ben battuto da Catalli, spizzata di testa e palla che finisce sui piedi di Paris che con un diagonale preciso trafigge Colanero. Polemiche sul calcio di punizione considerato dal San Salvo inesistente. Si rientra negli spogliatoi tra le polemiche.
Nella ripresa al 6′ il San Salvo trova subito il goal del pareggio. A gonfiare la rete è Antenucci che in area si libera e tira sorprendendo Di Girolamo dopo una azione prolungata di sponda biancoblu. Esultanza sotto la tribuna di Antenucci con il compagno Triglione fingendo una partita di tressette.  Il San Salvo ci crede e al 14′ trova anche il raddoppio grazie all’altro bomber biancoblu, Vito Marinelli. Il numero 9 sansalvese la butta dentro di testa dopo un batti e ribatti davanti la porta difesa da Di Girolamo e esulta sotto la tribuna con i propri sostenitori. 
Ancora San Salvo e ancora uno dei gemelli del goal biancoblu che prova ad impensierire il Paterno. Antenucci al 18′ ci prova ma nulla di fatto. Al 23′ vengono espulsi Paris del Paterno e Ramundo del San Salvo per spintoni e fallo di reazione. Polemiche anche in occasione del rosso. Partita che a tratti sembra sfuggire di mano al direttore di gara, match tesissimo.
Tre minuti e il Paterno prova a far male al San Salvo dalla destra ma grazie all’intervento di Colanero gli ospiti prendono solo un corner. La squadra allenata da Iodice trova però il pareggio poco dopo. E’ il 36: Miccichè raccoglie un cross dalla sinistra e di testa spiazza Colanero. Il goal arriva nel momento in cui il San Salvo provava ancora a ferire il Paterno.
Ma non è finita qui. Passano pochi minuti e gli ospiti completano l’opera ribaltando il risultato con una rete ancora di Miccichè. Pallonetto dalla distanza di Albertazzi che il portiere Colanero sfiora solo, la palla rimane lì e Miccichè non se lo fa ripetere due volte e buca la rete. Tre a due e partita che si infiamma. Chiesto nell’occasione il fuorigioco dell’attaccante del Paterno.
Finisce tra le polemiche e il Paterno che porta a casa tre punti d’oro il match al Bucci. San Salvo furibondo contro l’arbitraggio. 
“Chiedo che la partita venga visionata da chi di dovere per intero. Senza nulla togliere alla forza del Paterno questa partita è stata condizionata in lungo e largo dalle decisioni arbitrali errate che ci hanno tagliato le gambe. Eravamo convinti prima della nostra forza e lo siamo anche adesso, ancora di più. Abbiamo dominato questo partita e meritavamo la vittoria. Cosi non è stato, non devo dire niente ai miei giocatori e alla squadra voglio solo che vengano riviste tante cose. A testa alta usciamo dal campo e ora domenica venderemo cara la pelle anche contro la Vastese” arrabbiato il presidente Di Vaira a fine partita. 
“La squadra ha giocato bene. Il Paterno non ha creato azioni da goal, non ha fatto tiri in porta pericolosi, ma solo sfruttato degli episodi, alcuni dei quali per giunta da rivedere perchè a nostro avviso decisioni arbitrali senza senso. La partita si è incattivita non per nostre colpe. Perdere cosi dispiace ma guardiamo avanti” spiega mister Rufini.
“La squadra ha raccolto tre punti importantissimi qui a San Salvo. Sapevamo che sarebbe stata difficile e infatti abbiamo trovato una squadra in forma e che secondo me è una delle migliori del campionato. Siamo stati bravi a sfruttare le occasioni capitate. Il San Salvo comunque ha giocato bene. E’ presto per parlare di classifica ma entrambe le squadra hanno il potenziale per giocarsi la vittoria del campionato fino alla fine” mister Iodice a fine gara.  tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su