vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Un goal alla Samp e al Carpi, momento d'oro per Inglese "Ce la metterò tutta per continuare a far bene in A"

Più informazioni su

VASTO. Esordio dal primo minuto contro la Sampdoria in serie A e goal che ha portato un punto d’oro al Chievo; goal contro la sua ex squadra, il Carpi, quella con cui ha gioito per una promozione storica in serie A e tre punti d’oro in cassaforte anche per merito suo. L’attaccante di origini pugliesi ma Vastese “d’adozione” Roberto Inglese sta dimostrando di poter far parte dei big del calcio italiano e di poterlo fare lasciando il segno. 
Partito dalla Virtus Vasto nei giovanissimi e approdato al Pescara, è proprio dalla città biancoazzurra che parte la crescita personale e calcistica di Inglese. Mister Eusebio Di Francesco crede in lui nella stagione 2009-2010 lo butta nella mischia per tornare dalla Lega Pro in B e lo fa esordire anche a Ravenna. A causa di un infortunio Inglese deve rimandare la gioia della sua “esplosione” nei campionati professionistici ma il tempo, la pazienza, l’umiltà e la voglia di lavorare e far bene lo hanno aiutato fino ad arrivare ora a godersi questo momento magico.
A fine stagione, infatti, arrivano le attenzioni del Chievo che poi lo prende per girarlo successivamente al Lumezzane. Lì incontra un altro mister a cui Inglese deve tanto, Luca Nember. Due anni in cui fa benissimo al Lumezzane e conquista gli addetti ai lavori del Carpi andando a giocare in maglia biancorossa per due anni. Due anni in cui verrà promosso dalla Lega Pro in B e successivamente in A. Un sogno che diventa realtà. Ma non finisce lì. Ad Inglese viene offerta infatti la possibilità di giocarsela nel Chievo in A nella stagione in corso e la fiducia che il mister Maran gli sta dando la sta ripagando alla grande. A 24 anni ha raggiunto, nonostante diversi infortuni tra cui quello alla spalla più importante, il suo primo grande traguardo. Ma sottolinea come non è ancora pago e abbia voglia di fare ancora molto e bene sempre lavorando con umiltà e mantenendo i piedi per terra, cosa che lo ha contraddistinto sempre lungo questo suo cammino calcistico.  Le sue dediche spesso sono rivolte anche a Vasto e ai suoi amici con cui passa spesso i momenti liberi. “Amo Vasto e ci torno appena posso” ha rivelato Inglese. Lui che di fermarsi a due goal proprio non ha voglia: “Se ne riuscissi a fare 5 sarei ancora più felice” come rivela in una intervista rilasciata al quotidiano Il Centro.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su