vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Moretti: Sono iscritto al blog del M5S ma non posso votare i candidati

Più informazioni su

VASTO. Stefano Moretti rappresentante locale dell’Osservatorio Antimafia interviene in merito alle modalità di voto per la selezione dei candidati del Movimento cinque stelle. Moretti, che per qualche tempo ha condiviso le idee dei pentastellati partecipando ai loro incontri, oggi critica l’impossibilità di votare per le primarie del M5S.
 “Questi signori per la scelta del candidato sindaco –dice Moretti- hanno limitato la gente a votare. Io che sono iscritto al blog e non posso votare. E’ gravissimo. Contravvengono di continuo. 
Qual è la democrazia diretta –chiede Moretti- se non possono votare tutti?”.  Prendendo spunto dalla vicenda di Quarto, il rappresentante dell’Osservatorio Antimafia torna a parlare dei pentastellati vastesi. 
“Si sta creando un polverone e si è espulso il sindaco di Quarto con tutti i consiglieri. Espulsi perché non vogliono dimettersi. E’ vergognoso non si può espellere una persona perché non si vuole dimettere . Qui invece –dice Stefano Moretti- abbiamo una persona che ha ottenuto dei privilegi indiscussi, che invece non si dimette. 
Stefano Moretti si riferisce al consigliere Pietro Smargiassi assunto a chiamata diretta da parte del consorzio industriale. Per Moretti , Smargiassi seguendo le regole del M5S, al momento dell’elezione avrebbe dovuto licenziarsi e non mettersi in aspettativa. “Questa è la gravità: sono i privilegi. Tu non puoi pretendere di combattere i privilegi quando sei il primo privilegiato. E’ un controsenso. Per questo va espulso. Quello che sto denunciando è innegabile è di una gravità assoluta. 
Mai nessuno mi ha chiamato. Ho avuto tante possibilità, ma ho rinunciato.  Moretti chiede inoltre l’espulsione del senatore Gianluca Castaldi due sono le ragioni di tale richiesta: la prima  relativa ai rimborsi 104.376 come riportato  in un articolo pubblicato di Lorenzo Di Giorgio e Caris Vanghetti dal titolo  Rimborsi a 5 stelle, pubblicato sul settimanale “Panorama”. 
La seconda ragione invece riguarda alcuni familiari di Castaldi, per dei terreni, nella zona dei trabocchi, di proprietà di Ferrovie dello Stato per cui viene pagato un canone molto basso. “Perchè per questi terreni -chiede Moretti- non si è svolta una gara in maniera tale da dare la possibilità a tutti di partecipare? Nel movimento 5 stelle sono stati espulsi dei militanti per molto meno. Quali cittadini vastesi -conclude il referente dell’Osservatorio Antimafia- hanno potuto avere questi privilegi?”.
paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su