vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Amichevole tra gli juniores della Vastese Calcio a 5 e i ragazzi del Consorzio Matrix "Pensiamo anche al Cricket"

Più informazioni su

VASTO. Si è disputata oggi presso i campi della Promo Tennis a Vasto una partita amichevole tra la squadra juniores di calcio a 5 di Vasto e una rappresentativa di ragazzi extracomunitari appartenenti al Consorzio Matrix di Torino di Sangro.  La partita è stata voluta e organizzata da Massimiliano D’Onofrio, consulente legale del centro Matrix e Giampaolo Porfirio della Vastese Calcio a 5. I due si conoscono dai tempi del Liceo e hanno spesso pensato e organizzato iniziative legate allo sport. Massimiliano D’Onofrio ex giocatore e allenatore fino allo scorso anno del Vasto Rugby ha sempre avuto la palla ovale nel cuore ma questa volta si è prestato al gioco del calcio, praticato per giunta da ragazzo.  “Sono ragazzi affabili e con cui ci si trova benissimo. L’allenatore ha preso i più giovani del Consorzio di Torino di Sangro e oggi si sono confrontati con gli juniores allenati da Giampaolo. Hanno anche vinto a dimostrazione del potenziale che c’è e che si potrebbe trovare tra questi ragazzi che sono nella nostra nazione. Il rugby per me resterà sempre religione, è il mio sport. Ma è stato divertente organizzare e dare la possibilità a questi ragazzi di confrontarsi nel calcio a 5. E’ stata una occasione per far preparare gli juniores della Vastese Clacio a 5 alla sfida contro Ortona e allo stesso tempo motivo di aggregazione, integrazione e per far capire il potere e la bellezza dello sport, l’importanza sociale che ha e può avere. Lo sport è importantissimo. Erano leggermente più grandi come età degli juniores e abbiamo assistito a una sfida accesa. Bravi tutti. Questi ragazzi del Consorzio Matrix hanno un enorme potenziale. Io li porterei a giocare a rugby ma dovrei partire da zero, non sanno nulla assolutamente di questo sport e sarebbe più complicato. Invece stiamo pensando più in là di organizzare anche un torneo di Cricket per i ragazzi pakistani, del Bangladesh, Afgani. Loro non hanno nel sangue il gioco del pallone ma principalmente quello del Cricket e ci stiamo muovendo perchè si possano mettere alla prova” spiega Massimiliano D’Onofrio.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su