vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Mastrojanni, la sfida contro il Martinsicuro da ex, il suo Napoli e le promesse personali….

Più informazioni su

SAN SALVO. Dopo il pareggio nella gara di andata di Coppa Italia ad Agnone contro il Vastogirardi (0-0), il San Salvo si trova davanti la prova Martinsicuro in campionato. Due squadre che lottano per la zona play off. Il San Salvo aveva già dichiarato in estate che obiettivi restavano sia la Coppa che la vittoria o almeno i play off in campionato. Il Martinsicuro aveva invece durante la presentazione mantenuto un profilo più basso parlando in primis di salvezza tranquilla con la squadra affidate alla guida esperta di Di Fabio.  Man mano che il campionato è entrato nel vivo però il Martinsicuro ha dimostrato di poter stazionare nella parte alta della classifica e di poter combattere per un posto nei play off, iniziando a crederci e dando fastidio un pò a tutte le squadre che incontrava sul suo cammino. La sfida si preannuncia agonisticamente accesa. Cosi come sarà alta la tensione per i due presidenti, Di Vaira e Di Egidio, tifosi della propria squadra prima che numeri uno del sodalizio, nonchè amici fuori dal campo.  Chi la vivrà in modo sicuramente particolare è l’attaccante ora in forza al San Salvo, Saverio Mastrojanni. Il giocatore nella prima parte del campionato ha giocato con il Martinsicuro, stringendo buoni rapporti con l’ambiente e siglando 6 reti in campionato e una in coppa.  “Sicuramente è stato buono come inizio. Mi sono lasciato in buoni rapporti con il Martinsicuro. Ho stretto amicizia quando sono stato da loro con tifosi, nella squadra e nell’ambiente in generale. Sono stato bene. Cosi come mi trovo bene a San Salvo ora. Logicamente essendo ambizioso se mi si dice se sono soddisfatto delle reti segnate in totale fino ad ora direi no perchè più ne faccio più ne vorrei fare. Per ora qui a San Salvo non sono ancora riuscito ad andare in goal e questo un pò mi manca. Complice anche la sfortuna tipo la deviazione mia di mercoledì su tiro di Quaranta che piuttosto che finire in rete però ha preso il palo. Arriverà e chissà che proprio domani non sia la volta buona” spiega Mastrojanni.
Non giochi con continuità ma siete un gruppo di persone mature che riescono a capire le scelte del mister e mettersi al servizio della squadra”.  “Uno vorrebbe sempre giocare è logico. Però mi metto a disposizione del mister e della squadra e capisco talvolta quando è necessario stare fuori. Abbiamo due obiettivi da raggiungere e quindi è anche giusto fare a volte scelte e rotazione, cosi come giuste sono a volte le scelte per motivi tattici. L’importante è quando si è chiamati in causa farsi trovare pronti e spero….sbloccarmi anche in biancoazzurro”.
“Domani rivedi i vecchi compagni. A quale o quali di loro vorresti lanciare una sfida simpatica in particolare?”. “Andavo d’accordo con tutti e saluterà tutti affettuosamente. Però se ne devo indicare due indico Carboni e Pietropaolo. A loro dico che mi spiace ma domani vinco io e se vinco e dovessi anche segnare offrirei….si… ma non a loro…l’aperitivo a tutto il San Salvo Calcio (sorride ndr). A parte gli scherzi mi auguro che domani arrivi un risultato positivo per noi perchè dobbiamo rimanere legati al treno play off. Poi mercoledì importante vincere in casa per passare il turno di Coppa”.
Mastrojanni tifosissimo del Napoli. Se la tua squadra dovesse vincere lo scudetto cosa faresti?”. “(sorride ndr) mi farei di corsa da San Salvo a Termoli e ritorno”.
“E se invece il San Salvo salisse in D?”. “Eh….sicuramente qualcosa di ancora più importante. Ora ci devo pensare bene e poi lancerò la mia personale sfida nella prossima “puntata” (sorride ndr)”.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su