vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Primarie, Ivo Menna: Chi ha spinto il portavoce del sindaco pagato con soldi pubblici a esporsi?

Più informazioni su

VASTO. Il candidato sndaco Ivo Menna interviene in merito all’incontro di ieri sera, presso il ristorante Mamitas di Vasto Marina, organizzato dal consorzio omonino, dove si sono confrontati sui temi della città, ma soprattutto del ruolo che dovrà avere questo territorio nel prossimo futuro: dall’aspetto urbanistico, a quello residenziale e turistico, a una integrazione territoriale con Vasto alta, i due candidati alle primarie del Partito democratico, Maria Amato, deputata e consigliera comunale, ed ex primario di reparto radiologia di Vasto, e il giovane, da poco  segretario comunale,  Francesco Menna, capogruppo del partito democratico e membro della segreteria regionale dell’Assessorato alla Sanità. 
“Nella mia veste di candidato a Sindaco di Vasto e come cittadino -spiega Ivo Menna- ho doverosamente e in silenzio assistito al confronto dei due sfidanti, cercando di cogliere le novità emergenti relativamente ai programmi e alle proposte di ciascuno. E sarei rimasto con le mie impressioni, se non fosse che stamane, aprendo il sito di un media vastese, non fossi rimasto turbato e sconcertato dalle dichiarazioni del portavoce del Comune di Vasto, Cristian Lalla, il quale esprime un giudizio pesantemente negativo e sfavorevole verso Francesco Menna accusato di “fronzoli linguistici e voli pindarici” e accusato di avere difeso la “continuità amministrativa della Giunta Lapenna” contrariamente alla linea espressa da Maria Amato di avere marcato una discontinuità con Lapenna”. 
La mia considerazione è la seguente: è ammissibile che il portavoce del comune di Vasto, pagato con i soldi pubblici dei cittadini possa debordare dalle sue funzioni di assoluta e inderogabile neutralità assumendo una difesa pubblicamente esposta di un candidato, nascondendosi nella frase “questa è la mia idea”? E’ ammissibile questo conflitto di interessi sfacciato e smaccato? Chi ha spinto il signor Lalla a esporsi in tala modo? Quali interessi di parte sottostanno a questa presa di posizione? Credo che il suo contratto abbia scadenza temporanea nel mesi di giugno! Forse questa presa di posizione risente dalle scadenza contrattuale? Contrariamente al giudizio di Lalla, che ripeto, per etica pubblica avrebbe dovuto astenersi dal formulare certi giudizi, io personalmente esprimo un giudizio altamente positivo per le proposte e i punti espressi da Francesco Menna.  
Devo dire che sono rimasto sorpreso dalla sua concezione politica di voler rappresentare una comunità unita, come un insieme solidale, e che non disdegna apporti di formazioni politiche di opposizione e altre componenti sociali. In fondo quello che si richiede ad un Sindaco, certo sono le cose e i problemi da risolvere con la base di un progetto futuro, ma si richiede una autorità statuale, ma soprattutto morale e politica affinchè la comunità viva in pace e in qualità di vita e che nessun cittadino venga escluso da essa”.
redazione@vastoweb.com 

Più informazioni su