vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Anno di successi per i giovani musicisti dell’I.C. “G. Rossetti” di Vasto

Più informazioni su

VASTO. Si terrà il prossimo 1 giugno alle ore 19.30 in Piazzale S. Pietro, angolo tra i più suggestivi della città di Vasto, lungo la panoramica via Adriatica, l’annuale concerto dell’Orchestra giovanile della Scuola Secondaria di I grado “G. Rossetti”: gli allievi di I, II e III E della classe musicale invitano tutta la cittadinanza ad una serata all’insegna della musica classica in cui eseguiranno celebri capolavori diretti dai loro docenti di strumento musicale: S. De Santis (flauto traverso), A. Di Mele (violino), R. Laccetti (chitarra) e M. L. Susi (pianoforte). Il concerto sarà per i “giovanissimi-musicisti” il coronamento di un anno scolastico particolarmente ricco di soddisfazioni, avendo conseguito ottimi risultati in tutti i concorsi a cui hanno partecipato: Giochi d’autunno di matematica organizzati dall’Università Bocconi di Milano (3 alunni premiati); Concorso Musicale Nazionale Giovani interpreti di Pescara (10 allievi premiati); Olimpiadi del Problem Solving (4 allievi premiati); Concorso Musicale Internazionale “P. Barrasso” di Caramanico Terme, rivolto a strumentisti e compositori provenienti da tutto il mondo, che riserva una sezione anche agli studenti italiani delle scuole secondarie di I grado ad indirizzo musicale e ai licei musicali per stimolare e accrescere nei ragazzi la passione e l’impegno per la più antica fra le arti. In quest’ultimo concorso sono stati premiati ben 17 allievi su circa 400 partecipanti: Eloise De Filippis, Luca Prospero e Francesco Prospero (primi assoluti: 100/100), Alfredo Trozzi, Matteo Iezzi, Matteo Aquilano, Chiara Del Prete (primi), Chiara Aquilino, Alessandro Tilli, Samuele Chiola, Flavia Concutelli, Sabrina Santeusanio, Filippo Belforte, Carlotta Trozzi, Davide Castellano (secondi), Andrea Mancini e Paola Pia Valentini (terzi). Tali brillanti risultati nei diversi ambiti confermano che la musica promuove la formazione globale dell’individuo offrendo, attraverso un’esperienza musicale resa più completa dallo studio dello strumento, occasioni di maturazione logica, espressiva, comunicativa. 
 redazione@vastoweb.com

Più informazioni su