vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Aumento tariffe sui rifiuti, la maggioranza presenta un ordine del giorno

Più informazioni su

Nell’apprendere dagli organi di informazione che l’ex Commissario del Consorzio CIVETA, avv. Lidia Flocco, ha deciso l’aumento delle tariffe sui rifiuti, i Gruppi Consiliari di maggioranza del Comune di Vasto (Partito Democratico, Filo Comune, Sì per Vasto, Avanti Vasto, e Città Virtuosa) hanno immediatamente presentato al Presidente del Consiglio Comunale un ordine del giorno da portare in discussione in occasione della prossima riunione del Consiglio Comunale.

 I firmatari dell’o.d.g. mettono in risalto che “tali aumenti non sono stati concordati con i Comuni consorziati, ignari del provvedimento adottato” e che le Amministrazione sono tenute da qualche anno “ad approvare il piano dei rifiuti, rispettoso delle entrate derivanti dalla relativa tassa” fissata con i bilanci di previsione.

I Gruppi Consiliari di maggioranza ritengono  che l’operato dell’ex commissario “non è condivisibile in quanto  assunto senza alcun coinvolgimento dell’Assemblea dei Sindaci del CIVETA, né delle singole Amministrazioni consorziate”.

Inoltre, i firmatari fanno rilevare che la legge istitutiva dell’AGIR, agenzia regionale facente capo all’Assemblea dei Sindaci, prevede “la definizione di un’unica tariffa da applicare su tutto l’ambito territoriale di competenza dell’agenzia stessa”.

 Nel chiedere all’attuale CommissarIo del CIVETA, dott. Franco Gerardini, “di procedere all’immediata revoca della delibera n.29 del 20 maggio u.s., i firmatari dell’o.d.g. prendono atto che il Sindaco Vasto “con propria nota del 25.07.2016, prot. N.35915, contestava il metodo applicato nonché l’impossibilità dell’Ente a far fronte ai succitati aumenti, e, nel rilevarli inapplicabili, chiedeva con urgenza un incontro con il Commissario del Consorzio, dott. Franco Gerardini, con il Presidente dell’Assemblea dei Sindaci, avv. Tiziana Magnacca, con il presidente della Giunta Regionale, dott. Luciano D’Alfonso, e con il Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale con delega all’ambiente, dott. Mario Mazzocca”.
 Il Documento termina con la richiesta al Sindaco e all’Amministrazione comunale affinché ponga in essere ”“ogni azione, anche giudiziaria, finalizzata al contrasto dell’atto deliberativo assunto” dall’ex Commissario del CIVETA.

 

Più informazioni su