vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

M5S: esortiamo l’Amministrazione a convocare gli “stati generali della Sicurezza”

Più informazioni su

VASTO. Il Movimento cinque stelle interviene in merito agli arresti dei giorni scorsi a Vasto.  “Per quanto spiacevole prenderne atto, gli episodi relativi agli arresti verificatesi a Vasto e dintorni nei giorni scorsi ci dicono che avevamo ragione quando, non molto tempo fa spigano i pentastellati-  denunciavamo la presenza stabile di organizzazioni mafioso-ndranghetiste nella nostra città a dispetto delle sonnolenti rassicurazioni del Consigliere Lapenna, ex Sindaco di questa città, che mentre ci propinava incoraggianti dati sulla sicurezza affermava che tutto era sotto controllo e noi del M5S eravamo in grado solo di fare inutile, dannoso e pericoloso allarmismo.

D’altra parte, nelle nostre dichiarazioni, ci richiamavamo alle affermazioni di Stefano Schirò, Presidente della Corte d’Appello dell’Aquila, che denunciava proprio tale tipo di situazioni e siamo
lieti che grazie alle Forze dell’Ordine oggi possa registrarsi un grande
risultato. Rimaniamo dell’idea che, adesso più che mai, si renda necessario non abbassare la guardia e vogliamo tornare ad esortare l’attuale Amministrazione a convocare quelli che avevamo, senza falsa enfasi, definito gli “stati generali della Sicurezza” per coinvolgere ogni realtà impegnata per il controllo e la preservazione del territorio e dei suoi abitanti, per redigere unitariamente un piano della sicurezza
che risponda alle mutate esigenze che via via vanno sempre più palesandosi.
L’appellativo “Isola felice”, con cui è stata chiamata la grande operazione dei Carabinieri che ha portato a ben 25 arrestati a vario titolo e ben 149 indagati, è quello che probabilmente avevano scelto i
delinquenti per tornare a “riattivarsi” immaginando di poter contare su un territorio con basso livello di attenzione verso la criminalità e la sicurezza in generale.

Siamo certi di non sbagliare nel ritenere che Vasto possa tornare ad essere “un’isola felice” solo per mezzo di una politica sensibile ed attenta verso il tema della legalità in generale ed attraverso un
costante ed attento controllo e monitoraggio del territorio, attività nella quale ognuno è chiamato a fare la propria parte, nel suo ruolo civico o di competenza istituzionale e professionale”.

Più informazioni su