vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Fine del commissariamento della sanità, Menna: “svolta epocale”

Più informazioni su

 

VASTO. Il Consiglio dei Ministri, nel pomeriggio di ieri, ha deliberato la fine della gestione commissariale della sanità abruzzese, dopo il decisivo via libera da parte della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

Si tratta di una svolta epocale” – ha commentato il Sindaco di Vasto Francesco Menna. “È il compimento di un lavoro complesso avviato dal precedente governo regionale e portato avanti dal Presidente Luciano D’Alfonso e dall’Assessore alla Programmazione Sanitaria Silvio Paolucci. L’Abruzzo è la prima Regione italiana che esce dal commissariamento e ciò rappresenta un segnale importante di serietà ed efficienza. Siamo pronti a voltare pagina, a tornare concretamente a programmare la nostra politica sanitaria.

A livello locale, il primo cittadino torna a parlare dei risultati del recente Consiglio Comunale sulla sanità, aperto alla partecipazione dei vertici sanitari regionali e locali, nonché dei Sindaci del territorio, che si è concluso con l’approvazione di una risoluzione da parte della quasi totalità dell’Assise Civica.

Nella nuova fase che oggi si apre, tante sono le sfide che siamo chiamati a raccogliere e che riguardano in particolare Vasto ed il suo territorio: sfide che il dibattito del Consiglio Comunale di lunedì scorso ha ben rappresentato. Il nuovo Ospedale di Vasto non è una chimera. La recente comunicazione da parte del Direttore dell’U.O.C. Investimenti, Patrimonio e Manutenzioni della ASL, che invita il nostro Comune ad avviare la procedura per giungere alla sdemanializzazione del sito dell’Ospedale San Pio da Pietrelcina, è la dimostrazione eloquente dell’ulteriore importante passo in avanti compiuto dall’iter della pratica riguardante la costruzione della nuova struttura sanitaria in località Pozzitello. I prossimi mesi saranno cruciali in questo percorso e ci vedranno impegnati nel monitoraggio degli impegni assunti lunedì scorso dai vertici regionali, per giungere alla verifica fissata dal documento approvato al 30 giugno 2017.”

 

Più informazioni su