vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Felici: “Domenica siamo stati eccezionali, contro la Recanatese servono altri tre punti”

Più informazioni su

VASTO. L’imbattuta Vastese non vuole fermarsi. I biancorossi , secondi in classifica nel girone F di Serie D, si sono goduti il lunedì di meritato relax dopo la splendida vittoria al ‘Recchioni’ di Fermo e da oggi pomeriggio hanno ripreso a sudare in vista del prossimo match, in programma domenica 2 ottobre all’Aragona quando arriverà la Recanatese, dodicesima in classifica con 4 punti(una partita in meno, quella da recuperare domani a Castelfidardo). Tanti sorrisi nel gruppo vastese nella prima seduta della settimana, tutti gli effettivi a disposizione di mister Gianluca Colavitto, compreso l’esterno offensivo Roberto Felici, trentenne colleferrino, uno dei grandi protagonisti di questo inizio di campionato.

Dopo i due pareggi consecutivi due tuoi compagni avevano parlato di mancanza di concentrazione e cattiveria nei momenti decisivi del match, a Fermo qual è stato il segreto per portare a casa tre punti pesantissimi?

“Domenica siamo stati eccezionali sotto tutti i punti di vista specie mentalmente, un match interpretato alla grande rischiando seriamente una sola volta nel primo tempo, il doppio pari precedente non ci aveva soddisfatti e ci siamo fatti trovare pronti al momento giusto”.

Di quanto è aumentata l’autostima all’interno del gruppo dopo il colpaccio centrato nella tana di una delle pretendenti alla promozione?

“Conosciamo le parole degli addetti ai lavori, quelle che durante la settimana ci hanno spinto a dare ancora di più, avevamo voglia di dimostrare di essere al pari della Fermana, nei novanta minuti siamo andati oltre mostrando di essere superiori, continuiamo a restare con i piedi per terra ma questa è la strada giusta”.

8 punti in 4 giornate mantenendo l’imbattibilità, emozioni altalenanti tra i due pareggi e l’exploit di due giorni fa, dove vuole arrivare questa Vastese?

“Questo gruppo è stato costruito per far bene, lavoriamo sodo giorno dopo giorno consapevoli di far parte di una rosa di buon valore, la volontà è quella di dare il massimo per raccogliere risultati importanti, sarebbe il giusto premio per questa società”.

Tra dodici giorni, se nelle prossime due giornate dovessero arrivare sei punti, la Vastese sarebbe sicura capolista, eventualità remota o ci state facendo un pensierino?

“Arrivare al big match di Matelica nel migliore dei modi, questo è il nostro obiettivo nel breve periodo, ecco perché saranno di fondamentale importanza i tre punti di domenica prossima, per più di un motivo, ci darebbero ulteriore slancio trovando quella continuità di vittorie fondamentale in questo periodo”.

Domenica all’Aragona arriva la Recanatese, alcuni dei prossimi avversari(Cianni, Miani, Falco e D’Angelo) sono stati tuoi compagni nell’ultima esperienza termolese, che partita ti aspetti?

“Una sfida difficile, sarà bello sfidare i miei quattro ex compagni, sono a Recanati da qualche anno avendo formato un’ossatura ben oliata, alle spalle hanno una società ambiziosa, una rosa importante attrezzata non per recitare un ruolo da comprimaria, domani recupereranno la sfida di Castelfidardo, in caso di vittoria si porterebbero a meno uno da noi, arriverebbero all’Aragona con motivazioni maggiori, ecco perché dovremo stare attenti ma non cambieremo i nostri piani, altri tre punti per noi sono fondamentali”.

Servizio a cura di Antonio Del Borrello – Ufficio Stampa Vastese.

Più informazioni su