vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Laudazi: “L’ amministrazione non difende il corso di Scienze infermieristiche”

Più informazioni su

VASTO. “Il grido di dolore lanciato a squarciagola dal Consigliere Regionale del Movimento Civico Abruzzese – dott. Mario Olivieri – sembra restare inascoltato da quanti – Amministrazione comunale in testa -, nel nostro territorio dovrebbero difendere con forza il Corso Universitario di Laurea in Scienze Infermieristiche che si tiene da oltre un ventennio nella nostra città,. Lo meriterebbero la storia , il prestigio, le aspettative e , soprattutto, le speranze dei circa 200 studenti universitari provenienti da diverse regioni e che abitano, movimentano e vivono economicamente la realtà vastese. Al contrario i responsabili della Asl n.2 continuano a fare orecchie da mercante ed utilizzano la strumentale storiella del mancato rinnovo di un contratto di affitto in scadenza – per altro di importo esiguo – per assumere atteggiamenti dilatori che mettono a repentaglio la stessa prosecuzione del corso, che non ha ancora una sede prefissata a pochi giorni dall’inizio delle lezioni del corrente Anno Accademico, nonostante le assicurazioni e le promesse. Risulta , addirittura , che a seguito di un apposito sopralluogo , il Direttore Generale – dott. Flacco – abbia visibilmente ipotizzato, con l’avallo della amministrazione comunale e del Sindaco , di allocare il corso universitario in due piccole stanzette , ubicate nella ex day surgery dell’Ospedale San Pio. A tutti questi signori, che si dovrebbero preoccupare di fare bene il loro lavoro, vogliamo ricordare che all’interno del San Pio ci sono spazi di ben altro spessore disponili – perché attualmente sovraddimensionati o scarsamente utilizzati – per valorizzare il rango e la efficacia del corso di laurea ( es. direzione sanitaria , ex laboratorio radiologico, etc.). Soluzioni alternative praticabili sono disponibili anche nei pressi del nosocomio o con la rinegoziazione competitiva dei contratti di locazione degli spazi utilizzati fino ad oggi . Basta fare in fretta, con competenza e con decisione . Si deve evitare di prospettare scadenti soluzioni al ribasso, che segnerebbero l’inizio di una lenta agonia del corso , quale anticamera della definitiva chiusura . Tutto ciò non può essere consentito . Se i responsabili della struttura sanitaria locale e della amministrazione comunale, non hanno ancora capito la importanza strategica del corso universitario o non sono capaci di trovare soluzioni idonee, dopo mesi di discussioni senza senso, tolgano il disturbo e vadano a casa , lasciando spazio a chi , come il dott. Mario Olivieri, ha maggiormente a cuore le sorti della città. Il Nuovo Faro saprà sostenere tutte le necessarie iniziative atte a scongiurare questo ulteriore svilimento delle ragioni e dei diritti della nostra citta e del nostro territorio”.

Così, in una nota stampa, Edmondo Laudazi.

Più informazioni su