vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

A Pesaro la Vastese incassa la seconda sconfitta consecutiva

Più informazioni su

PESARO. Si ferma ancora la Vastese, per la seconda domenica consecutiva. Dopo il ko contro il Campobasso c’era voglia di riscatto ma al ‘Tonino Benelli’ di Pesaro, nell’ottava giornata del girone F, la festa è stata tutta per la Vis vittoriosa per 2 a 1. Vittoria che costringe i ragazzi del presidente Bolami a scivolare in quarta posizione. Tutto deciso nel primo tempo, Fiore aveva illuso i biancorossi rispondendo al vantaggio casalingo realizzato da Costantino, ma ci ha pensato Mureno a realizzare su punizione la rete alla fine risultata decisiva per la vittoria dei pesaresi. Una Vastese scesa in campo per la terza domenica consecutiva con le stesso undici titolare pur recuperando Allocca lasciato  in panchina perché non ancora al meglio con la conferma al centro della difesa della coppia formata da Campanella e  Bartoli assistiti sulle corsie laterali dagli under Manisi e Mensah. In mediana fascia di capitano al braccio per Cosenza mentre in avanti il tridente delle meraviglie composto dagli esterni Fiore e Felici a supporto del centravanti Prisco. Padroni di casa costretti a rinunciare al cervello di centrocampo Alessandro Rossi insieme al portiere Lorenzo Cappuccini potendo contare su alcune individualità importanti come il centravanti Costantino, il trequartista Ridolfi e il centrocampista Raparo. Una partenza sprint per la Vis Pesaro con Gennari subito a chiamare in causa Russo e qualche minuto più tardi trovando attento in scivolata Bartoli su un tarantolato Ridolfi. Al ventesimo arriva il vantaggio di casa con Costantino partito in campo aperto e bravo a trafiggere l’incolpevole Russo. La Vastese prova la reazione con un diagonale da distanza siderale di Felici e un pallonetto debole dal limite di Cosenza ma al trentaduesimo trova il pareggio con Nicola Fiore abile a sfruttare un indecisione dell’estremo Molinaro depositando da due passi il pallone dell’1 a 1. Gioia durata appena otto minuti, poco prima di rientrare negli spogliatoi i pesaresi si riportano avanti grazie al bolide su punizione di Mureno. A inizio ripresa i vastesi ci provano con una punizione di Felici dal limite con la sfera a sorvolare la traversa, ma dopo il quarto d’ora, a seguito di un’ottima sponda aera di Prisco, capitan Cosenza indovina l’inserimento pareggiando i conti pero’ l’assistente alza la bandierina invalidando la rete per una dubbia posizione di offside. Nell’ultima mezzora di gioco le emozioni sul rettangolo verde latitano fino ai minuti di recupero quando su una palla vagante in area arriva prima di tutti Galizia ma la sua conclusione si spegne di poco a lato. Sul capovolgimento di fronte in contropiede Bugaro s’invola verso Russo, il suo diagonale si stampa sul palo. L’ultima azione è vastese, ma l’incornata di Cosenza è troppo debole per impensierire l’estremo di casa. Dopo i due passi falsi in serie per la Vastese tra sette giorni ci sarà il secondo derby regionale, all’Aragona arriverà il Pineto e ad altro non si dovrà pensare se non ai tre punti.

Guarda la fotogallery:

VIS PESARO – VASTESE: 2 – 1

RETI: 20’pt Costantino(VP), 32’pt Fiore(V), 40’pt Mureno(VP)

VIS PESARO: Molinaro, Ficola, Mureno, Grieco, Gennari, Paoli, Comi(31’pt Conte), Raparo, Costantino(29’st Falomi), Ridolfi(36’st Bugaro), Tedesco . A disposizione: Stefanelli, Del Pivo, Dadi, Rossoni, Gadda, Sapucci. All. Sassarini David

VASTESE: Russo, Manisi, Mensah, Di Pietro(31’st Scutti), Campanella, Bartoli, Cosenza, Manzo(25’st Marinelli), Prisco(32’st Galizia), Fiore, Felici. A disposizione: Marconato, Allocca, Bacchiocchi, Mancino, Tafili, Di Domenico. All. Colavitto Gianluca

ARBITRO: Paolo Bitonti di Bologna (Saccone di Forlì e Pascali di Bologna)

NOTE: Spettatori: 1300; Ammoniti: Campanella, Prisco, Cosenza, Felici(V), Raparo(VP); Recupero: 4’ e 6′.

Servizio a cura di Antonio Del Borrello – Ufficio Stampa Vastese Calcio 1902

Più informazioni su