vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tribunale di Vasto, firmato un protocollo d’intesa delle udienze civili – Video

Più informazioni su

VASTO. Oggi, in occasione della giornata europea della giustizia civile, che si celebra dal 2003 ogni anno alla fine di ottobre, al Tribunale di Vasto è stato firmato un protocollo d’intesa delle udienze civili.  Alla firma dell’importante documento hanno preso parte tra gli altri: il Presidente del tribunale Bruno Giangiacomo, il Procuratore della Repubblica Giampiero Di Florio, i magistrati Fabrizio Pasquale, Italo Radoccia, Elio Bongrazio, il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Vasto Vittorio Melone, gli avvocati De Toma e Di Blasio e la dirigente della sezione civile della Cancelleria Lazetera. “Il Csm –ha spiegato il Presidente del Tribunale di vasto Bruno Giangiacomo- invita i Tribunali a svolgere delle iniziative che evidenzino in qualche modo la ricorrenza di questa giornata europea della Giustizia. Quest’anno facciamo coincidere questa giornata con la firma di un protocollo generale per le udienze civili.

Nel luglio dell’anno scorso fu approvato e sottoscritto il protocollo per le udienze penali e per il gratuito patrocinio delle udienze penali, a distanza di poco più di un anno ne facciamo un altro.

I sottoscrittori sono oltre i dirigenti dell’ufficio giudiziario, di Procura e di Tribunale, il Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e la dirigente della sezione civile della cancelleria. Rappresentanti delle tre componenti fondamentali di ogni Processo che sono: Magistrati, avvocati e personale di Cancelleria. E’ stato un  lavoro che non ha coinvolto solo i quattro sottoscrittori, ha coinvolto sia altri impiegati, altri avvocati e altri giudici. Questo protocollo è frutto di un lavoro particolarmente laborioso. Non c’era una base di riferimento, ma questo è il primo protocollo in settore civile che viene sottoscritto in questo Tribunale. Nel protocollo penale invece c’era un precedente.

Guarda il video:

Giampiero Di Florio: “Sono contento per la sottoscrizione di questo protocollo in occasione di questa ricorrenza importante. Si parla tanto di casi della Giustizia, di disfunzioni della Giustizia,  però come vedete anche in un piccolo ufficio come quello di Vasto la collaborazione, il buon senso, e l’impegno dei colleghi, degli avvocati, del personale, porta a raggiungere determinati risultati. La parte che riguarda la Procura della Repubblica che rappresento è quella  della negoziazione assistita. Un risultato importante che raggiungiamo oggi con la sottoscrizione e che segna un passo importante anche per lo sviluppo dell’attività e dell’esercizio della giurisdizione di questo ufficio”.

Vittorio Melone: “Della giustizia civile si parla spesso con un accezione negativa per i tempi e i ritardi in qualche modo con questo protocollo oltre a meglio organizzare l’attività puntiamo a risolvere un po’ di problemi o quantomeno ad affrontarli, per quello che possono riguardare soprattutto l’attività e le procedure organizzative degli uffici giudiziari anche in carenza di personale amministrativo. Problema purtroppo dovuto anche al fatto che nei computer del Ministero della Giustizia il Tribunale di Vasto in quanto in chiusura non esiste più. Se è vero che risulta comodo tutto quanto può riguardare l’accesso telematico agli uffici del Tribunale diventa poi complicato svolgere una udienza istruttoria nella quale c’è bisogno di fare delle domande ai testimoni, di scrivere al computer il verbale telematico e tutto questo diventa complicato con quelli che sono i mezzi a disposizione. Per questo è una novità  che abbiamo introdotto in questo protocollo d’intesa perché in realtà più viene abusata la parola di copie di cortesia, che qui diventano copie di necessità, per consentire tanto ai magistrati togati che ai Got di poter meglio svolgere più celermente soprattutto le udienze che richiedono la presenza di testimoni abbiamo introdotto  l’attività da parte degli avvocati di produrre una copia di quanto si è depositato telematicamente offrirla al giudice per poter consentire così di leggere i capitoli di prova. Il Tribunale di Vasto insieme a quello di Firenze , Roma e Milano viene spesso citato in materia di mediazione sulle riviste specializzate, quindi abbiamo ritenuto avviare il nostro protocollo d’intesa che va a riguardare non solo l’organizzazione dell’udienza ma anche l’organizzazione del deposito telematico”.

Il dott. Pasquale insieme alla dott.ssa Salusti è stato incaricato dal Presidente Giangiacomo ad intavolare la trattiva con gli avvocati per la stesura del protocollo delle udienze civili che ha un contenuto molto complesso, molto articolato. “La ragione della  sua complessità –ha detto il dott. Fabrizio Pasquale è anche motivo del lungo periodo di gestazione del protocollo che oggi vede la luce. L’aspetto importante è quello che tiene conto di tutte le disposizioni che sono la diretta conseguenza della grande rivoluzione che è intervenuta nella giustizia civile che è l’aumento del Processo civile telematico. Questo ha determinato una modifica radicale non solo nelle modalità di gestione dell’udienza, ma anche nell’attività che tutti i giorni gli avvocati e i magistrati sono tenuti a svolgere nei rapporti reciproci. Una peculiarità del nostro protocollo è l’impegno di tutti i magistrati a redigere i verbali d’udienza in modalità telematica. Una nuova frontiera che non in tutti i Tribunali è stata adottata, ma implica una grande rivoluzione”.

Guarda la fotogallery:

 

Più informazioni su